Il fatto quotidiano – Coronavirus, le difficoltà di colf e badanti: invisibili e senza aiuti

24/04/2020

Le regolari licenziate (+30%), quelle in nero cacciate. La maggior parte spera nel reddito d’emergenza – Le storie “Ho molta esperienza e diverse qualifiche, ma non sono mai stata messa in regola da nessuno. E ora la pandemia mi ha veramente rovinata”. Stefania, 53 anni, vive a Latina e lavora come assistente domiciliare a ore da quasi 16 anni. In nero, da sempre, come capita a oltre un milione di lavoratori domestici in Italia. Invisibili tra gli invisibili che l’emergenza ha messo in gi ...

Per colf e badanti indennizzi fino a 600 euro

Il Sole 24 ore

Un indennizzo con un importo compreso tra 400 euro 600 euro dall’estensione di una sorta di cassa integrazione in deroga semplificata, destinata a quella parte delle 860 mila colf e badanti regolari che hanno avuto il rapporto di lavoro sospeso a causa dell’emergenza coronavirus. In vista del Dl Aprile, allo studio del ministero del Lavoro c’è l’introduzione di una tutela per questa categoria di lavoratori di fatto esclusi dal decreto Cura Italia, una misura simile alla cassa in deroga ma ...

Rassegna.it – Pasqua e Pasquetta: chiusi, ma non troppo

“Ieri ho letto che i sindacati hanno fatto una richiesta alla Regione per chiudere i supermercati nei giorni festivi. Vi volevo dire che dove lavoro io domenica abbiamo aperto e secondo me saremo aperti anche a Pasquetta. Spero davvero che voi sindacati riusciate a fare qualcosa per tutelare noi lavoratori nei giorni festivi”. Questo messaggio firmato da una lavoratrice (che subito dopo chiede di restare anonima) è uno dei tanti che in questi giorni arrivano via Facebook o per email alle ...

Il Manifesto - Autogrill sanziona chi ha chiesto un giorno a Natale

Chiedevano solo di potersi godere in famiglia una - e una sola - festività natalizia. Ma evidentemente per Autogrill non lavorare tutti i giorni festivi basta per essere richiamati, sanzionati e rischiare il licenziamento. La multinazionale della ristorazione autostradale - a maggioranza di proprietà della famiglia Benetton - ha contestato e sospeso una decina di lavoratori di locali “storici” della rete di ristorazione autostradale (Cantagallo, Riviera Sud, Stura Ovest, Villoresi Est) per es ...

Il Fatto Quotidiano: Non lavorano a Natale: Autogrill li sospende

Il caso L accusa è “grave insubordinazione”, ma l astensione è un diritto confermato dal tribunale Se a Palazzo Chigi e al ministero dei Trasporti continuano a prendere tempo sulla revoca della concessione ad Autostrade per l’Italia (Aspi) per sanzionare le gravi colpe e inadempienze all’origine del crollo del ponte Morandi, il gruppo Atlantia e la famiglia Benetton che lo controlla hanno sulla loro scrivania un’altra grana che arriva da Autogrill, l’azienda acquisita nel 1995 che gestisce ...

Il Sole 24 ore - Conad chiude gli uffici Auchan Licenziati 817 impiegati

L’acquisizione di Auchan da parte di Conad sembra diventare sempre più l’Ilva della Gdo italiana. Margherita distribuzione ha avviato la messa in mobilità di ben 817 lavoratori impiegati in tutte le strutture di sede. I tagli più drastici colpiscono il quartier generale di Rozzano, nel milanese, dove lavorano impiegati che si aggiungono ai dirigenti per i quali da qualche tempo sono in corso le procedure di riduzione e messa in mobilità. Tutte le altri sedi periferiche sono colpite dai tagli ...

Il Manifesto - Mercatone Uno, richiesta proroga Cigs

Quattordici manifestazioni di interesse ma proroga della Cigs. Nel nuovo incontro ieri al Mise sulla vicenda Mercatone Uno, la catena di 55 punti vendita nel settore arredamento e casalinghi con quasi 1700 dipendenti in cassa integrazione a zero ore, i commissari hanno informato sindacati e istituzioni locali. «Il percorso per giungere ad una aggiudicazione definitiva è ancora lungo - afferma Sabina Bigazzi della Filcams Cgil - ed è stato comunicato perciò che i Commissari presenteranno richi ...

Il Manifesto - Sciopero Conad-Auchan, 12 mila addetti da salvare

Sciopero, manifestazioni e presidio sotto il ministero dello Sviluppo. Giornata cruciale per la vendita di Auchan a Conad e per i 18mila dipendenti del gruppo francese che lascia l Italia. Dopo mesi di ritardi e caos, finalmente la nuova società Bdc Italia - con Conad al 51% e la lussemburghese Pop 18 Sarl del chiacchieratissimo finanziere Raffaele Mincione al 49% che userà il vecchio marchio Margherita - dovrebbe svelare a governo e sindacati il piano industriale per i 279 punti vendita acqu ...

Il Sole 24 Ore - Conad e sindacati, sale la tensione sulla rete Auchan

Posizioni distanti tra sindacati e Conad. Il Consorzio nazionale dettaglianti non vorrebbe riconoscere la parte di contrattazione integrativa aziendale di Auchan . «Questo mancato riconoscimento rappresenta inevitabilmente un problema sia per il salario delle persone sia perché saltano tutte le regole sull’organizzazione del lavoro - spiega Alessio Di Labio della segreteria nazionale Filcams Cgil -. Inoltre abbiamo più volte ribadito come imprescindibile che l’accordo definisca un sistema di ...

La Repubblica - Puliscono uffici e hotel ma sono senza diritti: “Noi, invisibili e sfruttate”

Le nuove schiave del pulito “Così ci sfruttano” Invisibili, pagate a cottimo, senza diritti. Negli uffici e negli hotel lavora un esercito di donne con stipendi da fame e contratti capestro Roma — Sono invisibili. Agiscono non viste all’alba e al tramonto perché i nostri sonni siano perfetti e al nostro risveglio, come d’incanto, il caos abbia lasciato il posto all’ordine. Ma la loro vita non ha niente di favoloso. Sono donne sfruttate, pagate a cottimo, un tanto a stanza negli alberghi, un t ...

La Repubblica - Da bisnonna costretta a fare 100 km al giorno

«Cinquantaquattro chilometri all andata, stessa via crucis al ritorno. Dal Piemonte alla Liguria. Ogni giorno. Per fare quattro ore di lavoro». E per quale paga? «Sono un terzo livello, 600 euro al mese. Se non avessi un marito con una pensione, non potrei vivere. Da quando il ponte Morandi è crollato, faccio con i mezzi pubblici un tragitto molto più lungo». Marina Cappellieri abita a Tagliolo Monferrato e lavora a Genova. Pulisce gli uffici dell’Agenzia delle Entrate del capoluogo. ...

La Repubblica - Tanti sacrifici ma i miei figli sono tutti laureati

«Mio marito si ammalò e perse il lavoro di capo magazziniere. Da allora è cominciata per noi una fase abbastanza dolorosa. Avevamo tre figli e io già al primogenito ero stata fatta fuori dal mio posto di perito d’azienda, che tra l’altro mi piaceva molto, coltivavo le lingue. In più avevo anche un diploma come operatrice socio-sanitaria, e un altro come musico-terapeuta». E invece l’unico lavoro che trova è diverso. «Addetta ...

Totale: 28.071