Le news e i comunicati stampa

Per il lavoro ci metto la firma

Il lavoro deve essere tutelato perché è un diritto costituzionale. Deve essere sicuro perché di lavoro si deve vivere e non morire. Deve essere dignitoso e perciò ben retribuito. Deve essere stabile perché la precarietà è una perdita di libertà.
Vogliamo cancellare la precarietà e affermare la libertà nel lavoro: il 25 aprile è iniziata la raccolta di firme per i referendum che punta a cambiare alcune leggi “sbagliate”. Il lavoro deve essere tutelato, in quanto diritto costituzionale. Deve essere sicuro, perché di lavoro si deve vivere e non morire. Deve essere dignitoso e perciò ben retribuito. Deve essere stabile, perché...

Sicurezza, ancora in secondo piano l'incolumità di chi lavora

Mancato rispetto delle regole e assenza di controlli tra le cause dell'ennesima tragedia
Questa volta è accaduto in Sicilia, a Casteldaccia, e come per tutti gli altri tragici eventi che hanno avuto luogo dall'inizio dell'anno emerge chiaramente come l'incolumità di chi lavora non sia, come dovrebbe, al centro dell'organizzazione del lavoro e della stessa concezione di società civile. Le condizioni minime di garanzia e dignità del lavoro sono poste in secondo piano, per lasciare il...

Egi-2Go, sottoscritto il primo contratto integrativo aziendale

Sono 251 i lavoratori del gruppo attivo sul territorio nel settore della distribuzione carburanti e somministrazione di cibo e bevande ​
Sottoscritto il primo contratto integrativo aziendale per i 251 lavoratori della società Egi2go Srl, operante sul territorio nazionale nel settore della distribuzione carburanti e somministrazione di cibo e bevande con 40 stazioni e punti vendita in Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Sicilia. Un risultato importante dopo mesi di trattative che stabilisce un solido impianto di...

Landini: 25 aprile, liberiamo il lavoro

Parte giovedì 25 aprile, Festa della Liberazione, la raccolta delle firme per i quattro referendum popolari promossi dalla Cgil: ‘Per il lavoro stabile, dignitoso, tutelato e sicuro ci metto la firma’.
Approfondisci QUI - Leggi tutto sui quattro referendum “Il 25 aprile - afferma il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, in un video appello - è una data fondamentale per la nostra democrazia e per la nostra Costituzione antifascista”. “Il 25 aprile - prosegue - parte la raccolta di firme per i referendum: vogliamo cancellare la precarietà e affermare la libertà nel lavoro. Firma...

Contratto nazionale Distribuzione Moderna Organizzata: sottoscritta ipotesi di accordo

240 euro di aumento salariale al quarto livello, si chiude così il quadro dei rinnovi dei CCNL del terziario
Raggiunta l’intesa di rinnovo del Contratto nazionale di lavoro applicato ad oltre 220 mila lavoratrici e lavoratori della Distribuzione Moderna Organizzata. I sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno siglato con l’associazione imprenditoriale di settore Federdistribuzione l’ipotesi di accordo che sarà sottoposta, nei prossimi giorni, al vaglio delle lavoratrici e dei...

Uber Eats, NIdiL Filt Filcams CGIL: “Ennesima violazione dei diritti dei rider”

La multinazionale statunitense del food delivery continua a rifiutare il confronto sul piano di gestione degli esuberi, oggi a Milano prima udienza delle Class Action “È gravissimo che a poche ore dall’udienza, omettendo qualsiasi confronto sul piano di gestione degli esuberi imposto dalla legge sulle delocalizzazioni, Uber Eats si sia nuovamente sottratta al suo dovere sociale impedendo ai...

DMO, ripreso il confronto con Federdistribuzione

Il prossimo incontro si terrà il 23 aprile
Con l'incontro del 16 aprile sono ripresi i contatti tra Federdistribuzione e le organizzazioni sindacali di categoria. Sono state esaminate le condizioni per una riapertura del negoziato, dopo la rottura delle trattative e le mobilitazioni che vi hanno fatto seguito. Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno dichiarato la volontà di procedere al rinnovo del contratto nazionale della DMO in linea con...

Comoli Ferrari, importanti novità nel contratto integrativo siglato

Soddisfazione da parte sindacale per un accordo che integra e migliora il precedente
Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno siglato il rinnovo del Contratto integrativo aziendale per Comoli Ferrari & C.. L'azienda, con sede a Novara, commercia materiale elettrico in 108 punti vendita e conta circa 900 dipendenti. Tra le novità introdotte dal contratto l'aumento dei Ticket Restaurant, portati da 5,29 a 7 euro a partire dal 1 gennaio 2024, per essere ulteriormente incrementati, a 8...

S&D incontra lavoratori e rappresentanti sindacali di Amazon. Raccolte testimonianze sulle condizioni di lavoro

Una rappresentanza di S&D, Socialists and Democrats, il maggior gruppo di centro sinistra del Parlamento Europeo, ha incontrato oggi lavoratrici, lavoratori e rappresentanti sindacali di Amazon in Italia, Germania, Spagna e Olanda. Dopo l'allontanamento dal Parlamento Europeo dei lobbysti di Amazon, che si sono visti ritirare i badge di ingresso a fronte del reiterato rifiuto di rispondere alle...

Contratto nazionale DMO Federdistribuzione: prosegue la mobilitazione

Proclamate ulteriori 8 ore di sciopero a livello territoriale
Lo sciopero proclamato il 30 marzo ha avuto una straordinaria adesione: le lavoratrici ed i lavoratori a cui si applica il Contratto nazionale della Distribuzione Moderna Organizzata hanno rivendicato, e continuano a rivendicare, un rinnovo del contratto nazionale dignitoso. Per questo Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno proclamato ulteriori 8 ore di sciopero che saranno declinate a...

Contratto Nazionale: Lidl Italia esce da Federdistribuzione, applicherà il contratto Confcommercio con aumenti e una tantum

Lidl Italia ha annunciato la decisione di uscire da Federdistribuzione "con effetto immediato, a seguito del continuo ed eccessivo protrarsi delle negoziazioni per il rinnovo del Contratto di lavoro nazionale della distribuzione moderna organizzata, scaduto nel 2019". Il grande marchio discount ha motivato la scelta perché vuole “dare risposte concrete e immediate ai propri 22mila dipendenti,...

Maisons Du Monde, siglato il primo Contratto Integrativo Aziendale

Sarà applicato ai 920 dipendenti in Italia dell’azienda francese di arredamento e complementi d'arredo
Siglato il primo Contratto Integrativo Aziendale da applicare ai 920 dipendenti di Maisons Du Monde, azienda francese di arredamento e complementi d'arredo presente in Italia con 44 punti vendita. L’accordo, tra i sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs e la direzione societaria di Maisons du Monde Italie Srl entra in vigore dal 1° aprile e sarà valido fino al 31 marzo 2027,...
Totale: 4.650