La Stampa - I forzati del lavoro contro gli algoritmi

DA AMAZON A IKEA MONTANO LE PROTESTE DEI NUOVI DIPENDENTI È un algoritmo a decidere i turni di lavoro per i 6500 dipendenti dell’Ikea in Italia. Lo fa una volta ogni sei mesi, a settembre e marzo, sulla base di uno schema prestabilito che contempla il flusso dei clienti, il numero dei lavoratori impiegati e le esigenze di ogni singolo reparto. L’algoritmo detta i turni Rivolta per i licenziati “Trattati come mobili” A Milano cacciata la madre di un ragazzo disabile Il colosso svedese: “Non pu ...

Corriere della Sera - Sciopero all'Ikea per la madre di due figli licenziata

Licenziata da Ikea dopo 17 anni perché non riusciva a rispettare gli orari di lavoro». La denuncia arriva dalla Filcams Cgil che ieri ha organizzato uno sciopero di 2 ore nel negozio di Corsico per protestare contro il licenziamento. «Sono stata messa alla porta perché non ho accettato il turno delle 7 del mattino. Un orario che per me è complicato, come Separata Manca Ricotti ha 39 anni sa bene 1 azienda», spiega Marica Ricutti, 39 anni, madre separata di due bimb ...

Il Manifesto - Subito una legge per le lavoratrici part-time

Una legge per sanare l’ingiustizia subita da circa 80 mila lavoratrici italiane in part-time ciclico: a chiederla sono Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Uiltrasporti della Lombardia, regione in cui questo particolare contratto - in uso ad esempio negli asili e nelle materne - è molto diffuso e ha creato delle vere e proprie discriminazioni nell’accesso ai sussidi di disoccupazione e soprattutto nel conteggio dei contributi per la pensione. Le lavoratrici in questione sono dipendenti di c ...

Il Manifesto - Amazon fa saltare il tavolo

II Colpo di scena alla Amazon di Castel San Giovanni: l’azienda ieri ha annullato l’incontro previsto nel pomeriggio con i sindacati, rinviandolo al 18 gennaio. Il faccia a faccia, convocato da tempo, aveva all’ordine del giorno la presentazione del nuovo direttore dell’hub piacentino: ma è chiaro che si sarebbe finiti a parlare anche dello sciopero del Black Friday e delle richieste dei lavoratori. Il sindacato risponde con un «ultimatum»: ci incontri entro il 6 dicembre o intensificheremo l ...

Il Sole 24 Ore - "Lavorare con l’algoritmo, ecco la fabbrica che verrà"

E’ una goccia che sta scavando nelle relazioni sindacali. La goccia si chiama algoritmo ed è già una realtà consolidata per le piattaforme digitali e la logistica. Le app nate per la consegna delle pizze e gli scanner, i cui sistemi organizzano il lavoro, sono la punta di un iceberg che si sta scoprendo. Non è più soltanto una questione aziendale di competitività e produttività, ma è un vero e proprio tema core per gli stessi sindacati. Le potenzialità dei sistemi ...

Il Fatto Quotidiano - Sciopero ad Amazon, panico Black Friday (per i tacchini e non)

Il Black Friday di quest'anno sarà una giornata di shopping ma anche di sciopero. I lavoratori del centro logistico Amazon di Castel San Giovanni (Piacenza) hanno deciso di incrociare le braccia proprio mentre – visti i mega-sconti – il colosso dell'e-commerce si aspetta un'ondata di acquisti online. A PROCLAMARE la mobilitazione sono gli addetti che passano almeno otto ore al giorno a preparare i pacchi da spedire in tutta Italia, costretti a rispettare tempi molto stretti per non inceppare ...

Il Manifesto – Sconto di Classe

Hanno deciso di bloccare Amazon nel giorno in cui le vendite raggiungono il picco annuale: il Black Friday degli sconti. Un venerdì, domani, che rischia di rivelarsi davvero «nero» per la multinazionale statunitense leader globale del commercio on line. I 4 mila addetti dell’enorme hub spedizioni di Castelsangiovanni nel piacentino - circa 70 mila metri quadrati, pari a 11campi di calcio - hanno avuto il coraggio di alzare la testa e rivendicano Lo sciopero arriva ...

Il Manifesto - Nella «gig economy» le imprese meno sostenibili

Air France risulta al primo posto per l’accessibilità alle persone disabili, Philips per rispetto dell’ambiente, Pirelli per le condizioni di lavoro, Philip Morris per la tutela delle diversità. Il bilancio dei primi due anni di Open Corporation – progetto del sindacato europeo finanziato dalla Ue – è la classifica della «sostenibilità» di 200 multinazionali. La capofila dello studio - l’italiana Filcams Cgil - ha sondato insieme a ricercatori ed esperti parametri come la trasparenza delle in ...

Il Fatto quotidiano - E discount Italia: la prima crisi colpisce oltre 2000 lavoratori

Un accordo arrivato dopo settimane di tira e molla e che porta alle battute finali la crisi di uno dei maggiori discount d'Italia che, da mesi, boccheggia tra scaffali vuoti, rifornimenti esigui, frigoriferi spenti e reparti scomparsi: due giorni fa è stato raggiunto al ministero del Lavoro tra i sindacati e l'azienda Dico spa (titolare della catena di supermercati Dico e Tuodi) per il ricorso alla Cigs, la Cassa integrazione guadagni straordinaria. L'AZIENDA, che ...

La Repubblica - Compra una borsa, vinci uno stage Carpisa attaccata sui social si scusa

Chi compra una borsa Carpisa può vincere uno stage di lavoro... e l'azienda finisce nella bufera. Il marchio che vende pelletteria, borse, valigie e accessori è diventato bersaglio di una valanga di critiche e prese in giro sul web per aver lanciato nei giorni scorsi una campagna marketing nella quale propone a chi acquista una borsa di partecipare ad un concorso per uno stage di un mese nell'ufficio marketing dell'azienda. A farsi sentire sono stati anche i sindacati della Filcams Cgil, seco ...

La Repubblica - Esplode la rabbia dei lavoratori dei fast food: giornata di protesta in tutto il mondo

Iniziativa di mobilitazione mondiale con sit in, volantinaggi, flash mob per chiedere aumenti salariali, maggiore sicurezza, contratti chiari e garanzie. E per la prima volta incrociano le bracce nei McDonald's inglesi ROMA - Globale per eccellenza, l’industria del fast food è forse una delle meno sindacalizzate. O meglio, anche là dove i sindacati sono presenti, orari, turni e salari sono sempre stati così flessibili che a governali è spesso solo ...

Il Fatto Quotidiano - McDonald’s, Burger King e gli altri fast food: lavoratori in piazza per protestare contro salari bassi e mancanza di diritti

Indonesia, Regno Unito, Germania, Stati Uniti, Italia e molti altri Paesi del mondo: i dipendenti delle più importanti catene alimentari incrociano le braccia in occasione della Giornata internazionale a loro dedicata. “Protestiamo contro scarso numero di ore, salari non adeguati, part-time forzato e l’utilizzo sempre più importante dei voucher” spiega a ilfattoquotidiano.it Luca De Zolt, della segreteria nazionale Filcams Cgil Contratti nazionali scaduti e mai ...

Totale: 28.071