Welcome Travel / Alpitour – esito incontro 08/02/2013

Roma, 15 febbraio 2013


Oggetto: esito incontro Welcome Travel/Alpitour 8 febbraio

il giorno 8 febbraio si è tenuto il programmato incontro con il gruppo Alpitour in relazione all’apertura della procedura di mobilità aperta da Welcome Travel, ed alla possibilità di accedere alla Cigs per Alpitour.
Welcome Travel ha avviato una procedura di mobilità relativamente alla chiusura di 15 agenzie e ad alcuni esuberi sulle restanti agenzie. La procedura di mobilità è finalizzata all’ottenimento della Cigs per cessazione parziale di attività per le agenzie in chiusura, per 24 mesi, ed alla Cigs a rotazione per le altre.
A tale scopo abbiamo proceduto alla firma del Verbale di Mancato Accordo che trovate in allegato che è stato inviato al Ministero del Lavoro, che ci convocherà in tempi brevi. Per proseguire il confronto sulla gestione della Cigs e della mobilità volontaria nello stesso periodo, ci siamo aggiornati al giorno 25 febbraio alle ore 11.00, presso la sede dell’Unione degli Industriali di Torino, via Vela 21. Si raccomanda la partecipazione.
Si è poi affrontato il tema della Cigs per Alpitour. Alla conclusione dell’accordo per il trasferimento delle lavoratrici e dei lavoratori dalla sede di Cuneo a Torino, si era convenuto che il ricorso alla Cigs potesse costituire uno strumento utile per quelle lavoratrici e quei lavoratori che comunque non volessero o non potessero accettare il trasferimento a Torino. Inoltre, Alpitour ha proceduto alla chiusura della sede di Bologna, dove erano impiegati 5 lavoratori, per i quali è fondamentale il ricorso alla Cigs.
Con nostra grande sorpresa l’azienda ci ha informato che i lavoratori interessati ad oggi sarebbero 19, ma che non intende chiedere il ricorso alla Cigs, per un numero inferiore a 30. Abbiamo contestato con forza l’imposizione di un limite numerico che mai era emerso al tavolo di trattativa nazionale, e che, data la funzione sociale della Cigs, non ha motivazione alcuna. L’azienda si è riservata di approfondire ulteriormente la questione e ci siamo quindi aggiornati al giorno 25 febbraio, presso la sede dell’Unione Industriali di Torino.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi


- Verbale mancato accordo