“Wal-Mart” I numeri del gigante cattivo al dettaglio

08/11/2005
    domenica 6 novembre 2005

      Pagina 9

      INCHIESTA

        Wal-Mart
        I numeri del gigante cattivo al dettaglio

          Wal-Mart Stores, Inc. è la più grande struttura al dettaglio del mondo, con un fatturato di 285.2 miliardi di dollari (2004).

          I dipendenti sono 1.6 milioni nel mondo e lavorano in 3600 punti vendita negli Usa, in Argentina, Brasile, Canada, Cina, Costa Rica, El Salvador, Germania, Honduras, Giappone, Messico, Nicaragua, Porto Rico, Corea del Sud e Inghilterra.

          Sono 138 milioni i clienti che entrano ogni settimana nei suoi grandi magazzini.

          In media, un dipendente Wal-Mart guadagna 8.23 dollari all’ora, per un salario annuo di circa 15.000 dollari, pericolosamente vicino alla linea ufficiale di povertà fissata a 13.861 dollari. Solo il 48% dei dipendenti ha un’assicurazione malattia, contro una media del 68% nelle grandi aziende Usa. I dipendenti Wal-Mart, con paghe basse e poca assistenza pagata dall’azienda pesano sulla spesa pubblica per 2.5 miliardi di dollari.

          L’azienda riceve inoltre dagli enti locali, città e contee ogni anno circa 1 miliardo di dollari in sussidi di vario genere o in esenzioni fiscali.

          Un’azione Wal-Mart vale circa 47 dollari. Ma non è un buon affare investire nella società: dal 2002 a oggi, da quando cioè sono iniziati gli attacchi organizzati alla società, il valore delle azioni è sceso del 30% circa.