Voucher: La Filcams Cgil in piazza con Flai e Funzione Pubblica

23/07/2018
NoVoucherBig

La Filcams Cgil aderisce al presidio promosso dalla Flai Cgil (assieme a Fai Cisl e Uila Uil) per dire no alla reintroduzione dei voucher in agricoltura e nel turismo.

Il presidio si terrà il 24, 25 e 26 luglio davanti alla sede del parlamento in concomitanza con la discussione del Decreto Dignità.

La reintroduzione dei voucher è una misura iniqua che potrebbe avere un effetto negativo dirompente nei settori dell’agricoltura e in quello del turismo ove servirebbero solo a legalizzare il lavoro nero e a sostituire quello regolare.

I contratti nazionali di settore (alcuni dei quali recentemente sottoscritti) dispongono già di forme di lavoro flessibile utili a rispondere alle esigenze delle imprese legate alla stagionalità: a quelle bisogna fare riferimento e non ricorrere ai “buoni lavoro” che, in un recente passato, hanno fatto realizzare il  record di abusi proprio nei settori della ristorazione, del commercio e della ospitalità alberghiera.

Al presidio parteciperanno anche le organizzazioni sindacali del pubblico impiego (Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fp) per dire no all’utilizzo dei voucher nei servizi pubblici.