VOTATA ALLA CAMERA LA LEGGE FINANZIARIA: RITORNA VOLONTARIA L’ISCRIZIONE DEI FARMACISTI E IL PAGAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE A ONAOSI

20/11/2006

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

20 novembre 2006

VOTATA ALLA CAMERA LA LEGGE FINANZIARIA: RITORNA VOLONTARIA L’ISCRIZIONE DEI FARMACISTI E IL PAGAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE A ONAOSI

Ritorna a essere una decisione volontaria, l’iscrizione a ONAOSI, Opera nazionale per l’assistenza agli orfani dei sanitari italiani, e in conseguenza torna a essere facoltivo il pagamento della relativa contribuzione.

Lo ha stabilito la legge finanziaria, votata dalla Camera dei deputati, nel cui corpo ha trovato posto un emendamento modificativo della norma, introdotta con la legge finanziaria 2003, che estendeva l’obbligo di contribuzione all’ONAOSI a tutti gli operatori sanitari.

Fino ad allora il contributo era obbligatorio per i soli sanitari dipendenti degli enti pubblici.

La legge finanziaria, e con essa anche la modifica al regime di contribuzione ONAOSI, passa ora al Senato per l’approvazione da parte di quel ramo del parlamento. La nuova norma non è dunque ancora definitiva e potrebbe essere modificata.

ONAOSI, che ha dimostrato di essere ben assistita da padrini politici, non rinuncerà tanto facilmente a un regime contributivo che poteva fruttare qualcosa come 43 milioni di euro l’anno.

ONAOSI è una fondazione privata che dal 2003 emetteva cartelle esattoriali. Anche ai farmacisti dipendenti e ai farmacisti titolari di farmacia.

Le federazioni sindacali dei servizi e Federfarma, l’associazione dei titolari di farmacia, hanno subito giudicato il balzello imposto da ONAOSI destituito di fondamento giuridico.

Da qui la battaglia aperta con ricorsi individuali al giudice del lavoro, un ricorso al Tar del Lazio firmato da Filcams Fisascat e Federfarma, il coinvolgimento di parlamentari e l’informazione sulla natura della tassa ai ministri competenti.

L’emendamento che ha portato alla modifica della normativa del 2003 è scaturito, in commissione bilancio, dall’impegno del deputato Tommaso Pellegrino (Verdi), al quale si sono aggiunti i deputati Marco Lion (Verdi), Gianni Mancuso (AN), Roberto Ulivi (AN).

Nell’attesa che la legge finanziaria approdi in Senato, le associazioni sindacali, dei dipendenti e dei titolari, non abbassano la guardia.

La Filcams sta organizzando per domenica 3 dicembre, a Roma, una manifestazione nazionale degli addetti alle farmacie. Sarà, accanto ad altri temi che riguardano la categoria, un momento per tenere alta l’attenzione su questa battaglia prossima alla conclusione.