Voci di cessione a Compass; Autogrill s’impenna in Borsa

14/02/2003





        BENETTON: «SMENTISCO CATEGORICAMENTE»
        Voci di cessione a Compass
        Autogrill s’impenna in Borsa

        14/2/2003

        MILANO
        Autogrill nel mirino dell’inglese Compass. Questa voce rimbalzata tra le sale operative milanesi ha fatto sobbalzare le quotazioni della società controllata dalla famiglia Benetton di oltre quattro punti percentuali. A un quarto d´ora dalla chiusura delle contrattazioni il presidente di Edizione Holding, Gilberto Benetton, ieri impegnato nel consiglio di amministrazione della Olivetti, ha smentito «nella maniera più assoluta» le voci di mercato. L´attenzione su Autogrill comunque è stata alta sono passate di mano oltre 2,4 milioni di azioni, contro una media giornaliera mensile di circa 659 mila pezzi. Secondo il tamtam di Borsa la famiglia benetton (che controlla il 56,7% dell’azienda di ristorazione attraverso edizione holding) potrebbe studiare la cessione di una quota di Autogrill per reperire mezzi freschi dopo l’oneroso impegno richiesto per il lancio dell’Opa su Autostrade. Sempre secondo le indiscrezioni che circolano in borsa, Autogrill sarebbe già nel mirino del gruppo inglese attivo nella ristorazione collettiva, Compass. «Non so quale fondamento abbia la voce – ha commentato il responsabile di una sala operativa contatta dall´agenzia di stampa Radiocor – per altro era già circolata più volte in passato, quando le azioni di autogrill stavano sopra gli 11 euro. Di sicuro, comunque, la speculazione fa bene ai titoli dell’azienda, che nelle sedute precedenti erano scivolati ai minimi dell’anno». Se Benetton decidesse di cedere parte di Autogrill potrebbe prendere i classici due piccioni con un fava: soldi freschi da un lato e ridimesionamento della quota di mercato in Italia come richiesto dall´Antitrust, dall´altra.