VIGILANZA PRIVATA, UN NUOVO INCONTRO

07/05/2012

7 maggio 2012

Vigilanza Privata, un nuovo incontro

Si è tenuto il 2 maggio scorso l’incontro con Assiv/Cooperazione per il rinnovo del Contratto nazionale della Vigilanza Privata.
Si è deciso di ripartire dai temi già discussi, con lo scopo di verificare quali possono essere i punti di caduta di parte datoriale, dal momento che le associazioni hanno presentato il documento con la proposta complessiva, come ultimativo, sostenendo anche la possibilità di poterlo parzialmente limare.
“L’approfondimento” spiega Sabina Bigazzi della Filcams Cgil “è utile anche per noi, per comprendere se vi sia una possibilità di trovare una mediazione.”
Sul cambio di appalto le controparti si sono rese disponibili a raccogliere le richieste sindacali, con particolare riferimento alla necessità di prevedere il confronto con i sindacati in tutte le fasi della procedura, ma all’interno delle stesse organizzazioni sindacali ci sono posizioni diversificate.

“Si è poi parlato” prosegue Bigazzi “di classificazione del personale proponendo delle modifiche e respingendo la proposta del salario di ingresso formulata dalle associazioni. Anche su questa parte sono solo state raccolte le nostre osservazioni, su cui le associazioni dovranno proporre una nuova formulazione; ed anche su questo punto le osservazioni sono state diversamente articolate fra i sindacati, si tratterà di verificare quale sarà la proposta finale di parte datoriale per comprendere se vi siano gli spazi per raggiungere una sintesi.”

L’incontro è stato aggiornato al 16 di maggio.
Nessun particolare avanzamento, quindi, sarà necessario affrontare in tempi brevi tutti i temi, , affinché si possa decidere, una volta per tutte, se vi sono le condizioni per giungere ad una conclusione.