Vigilanza privata, sciopero duro il 24 e il 31

23/12/2004

    gioved� 23 dicembre 2004

    Pagina 14 – Nuovo movimento operaio

      Sedici ore di protesta contro il mancato rinnovo del contratto.
      �Siamo al caos normativo�

        Vigilanza privata, sciopero duro il 24 e il 31

          Non c’� accordo su inquadramento giuridico e straordinari. Sciopero natalizio di 16 ore per il settore della vigilanza privata. Le guardie giurate di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil si asterranno dal servizio per 8 ore venerd� 24 e venerd� 31 dicembre.

          In un comunicato congiunto, i sindacati dicono di non essere ancora arrivati ad una vera e propria �rottura� con le associazioni imprenditoriali. Ma le questioni irrisolte sul tavolo della trattativa dopo sei mesi di vacanza contrattuale e tre di trattative, sone diverse.

          Il contratto di settore � scaduto ad aprile e i sindacati chiedono un aumento di 120 eruro mensili.

          Ma ancor pi� dei temi contrattuali, a bloccare il dialogo fra lavoratori e imprenditori sono i problemi che ruguardano l’inquadramento giuridico delle guardie giurate e l’applicazione del decreto legge di attuazione delle direttive Ue sull’orario di lavoro n.66/03, che limita a 250 ore mensili il tetto massimo di straordinario annuo.

          �Le associazioni imprenditoriali non accettano questo limite – accusano Filcams, Fisascat e Uiltucs – e puntano ad ottenere una deroga�. �� imvece ignorata – si legge nel comunicato sindacale – l’esigenza di sollecitare il Ministero dell’Interno sul problema dell’inquadramento giuridico e della riorganizzazione normativa del settore�.

          Per Luigi Gabriele, segretario generale dell’Univ, una delle principali associazioni di imprese di vigilanza, i problemi della definizione giuridica e delle ore di straordinario sono strettamente legati.

          FS