Vigilanza privata, nuovo Ccnl

07/12/2006
    gioved� 7 dicembre 2006

      Pagina 49

        Lavoro

          Vigilanza privata, nuovo Ccnl

            Firmato il nuovo contratto collettivo dei dipendenti degli istituti di vigilanza privata. Per i lavoratori un aumento medio di 157 euro in busta paga.

            Si � tenuta ieri, presso la sede di via Flavia del ministero del lavoro e alla presenza della sottosegretaria al lavoro, Rosa Rinaldi, la firma del Contratto collettivo nazionale del comparto.

            All’incontro erano presenti le rappresentanze dei lavoratori Filcams Cgil, Fisascat Cisl, UilTucs di categoria e quelle dei datori di lavoro. Le parti hanno cos� stipulato un contratto per un settore che conta circa 800 istituti di vigilanza che occupano circa 35 mila addetti.

            Le novit� principali del nuovo Ccnl sono, oltre all’aumento che a regime vale 157 euro al livello medio, relative alla trasparenza degli appalti attraverso la certificazione Durc (Documento unico di regolarit� contributiva) e certificazione dell’applicazione del Ccnl e territoriali e alla stabilit� occupazionale attraverso l’utilizzo prevalente dei contratti a tempo indeterminato.

            Ancora, sono previsti un nuovo sistema dell’orario di lavoro pi� flessibile, la regolamentazione del cambio di appalto e affidamento dei servizi, la formazione e riqualificazione professionale con l’utilizzo degli strumenti della bilateralit� e la certificazione del contratto di apprendistato.