Vigilanza Privata Federsicurezza – Esito incontro CCNL 4-09-2012

Care compagne, cari compagni,

IL 04 settembre si è tenuto il programmato incontro con Federsicurezza. La riunificazione del tavolo contrattuale che, a luglio, sembrava essere prossima, sembra invece definitivamente compromessa. Si era già compreso da parte Assiv/Cooperazione nel corso degli ultimi incontri, che le distanze, in particolare sul tema dei “servizi fiduciari”, sono molto grandi. Federsicurezza ci ha confermato di non aver avuto alcuna risposta da quelle associazioni, nemmeno ad una memoria scritta inviata prima della pausa estiva.

Ha confermato di non essere disponibile ad un unico CCNL che unifichi sicurezza decretata e non, ma che le due aree devono rimanere assolutamente distinte. Inoltre, ritiene impraticabile la creazione del “livello di ingresso”, come proposto da Assiv/Cooperazione, che sospingerebbe ancora di più i servizi di vigilanza, verso le attività di “portierato”. Su questo ultimo punto la Filcams ha espresso identico giudizio.
Federsicurezza ha nuovamente lanciato la provocazione del “recesso” dal CCNL, chiedendo di concordare con noi quali articoli debbano mantenere ultravigenza. Ha confermato la volontà di risolvere per via negoziale, a livello nazionale, il contenzioso relativo alla richiesta dell’IVC.

Unitariamente abbiamo respinto la richiesta relativa al recesso, rendendoci disponibili ad una ripresa seria della trattativa ed a verificare la possibilità di risolvere il contenzioso economico. Su questo ultimo punto Federsicurezza proporrà i conteggi sulla base di quanto previsto dal CCNL in materia. Va però evidenziato che per quanto riguarda la Filcams si potrà trattare di IVC e non di una soluzione conclusiva della parte economica. La controparte non ha ancora manifestato le sue intenzioni in tal senso.

Il prossimo incontro si terrà il 18 settembre, alle ore 15.00

Un cordiale saluto

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi