VIGILANZA PRIVATA: DOMANI RIPRENDE LA TRATTATIVA PER IL CONTRATTO

01/03/2001

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa

1 marzo 2001

VIGILANZA PRIVATA: DOMANI RIPRENDE LA TRATTATIVA PER IL CONTRATTO

Domani, venerdì 2 marzo, riprende, dopo una lunga interruzione, la trattativa per il contratto della vigilanza privata. Il blocco del negoziato – dovuto secondo i sindacati “a posizioni pregiudiziali, da parte delle associazioni datoriali, sulla flessibilità, sulla classificazione del personale e sull'interpretazione del protocollo del luglio '93 – aveva portato a due giornate di sciopero nazionale e ad altre due giornate di sciopero a livello territoriale.
“Si tratta di vedere – dice Manlio Mazziotta, responsabile del settore per la Filcams – che cosa hanno maturato in questi tre mesi le associazioni delle imprese”.
I punti che si frappongono alla chiusura del contratto sono l'orario e lo straordinario (in un settore dove le ore di lavoro straordinario sono al di là di ogni limite conosciuto nelle prestazioni dipendenti), la riforma della classificazione (le classificazioni e i livelli attuali discendono dalla legge degli anni '30), il salario.
“Proprio sul salario si tratterà di vedere – dice Mazziotta – quanto le parti sapranno andare più in là della convenienza immediata e di corto respiro”.
Il nodo salario è stato ingigantito dal protrarsi delle trattative. Il vecchio contratto è scaduto a settembre 1999. Questo vuol dire che il nuovo contratto verrà firmato quando il primo biennio economico avrà esaurito la sua validità e dunque si dovrebbe riavviare un confronto per l'aggiornamento salariale del secondo biennio. Le parti, sapranno trovare una soluzione non asmatica? Domani ci sarà una prima risposta.