Vigilantes, poteri speciali per l’ordine pubblico

20/06/2003


        Venerdí 20 Giugno 2003

        NORME E TRIBUTI


        Vigilantes, poteri speciali per l’ordine pubblico


        ROMA – La polizia privata sarà schierata a fianco delle Forze dell’ordine. E i «vigilantes» subentreranno in una serie di compiti finora gestiti da Carabinieri e Polizia, che potranno essere destinati invece ad altri impegni più urgenti. Vigilanza, custodia, investigazioni e ricerche, recupero crediti: sono alcune materie sulle quali i poliziotti privati avranno ruoli e funzioni riconosciuti ufficialmente. La novità arriva con un disegno di legge che ieri ha avuto l’ok dal Consiglio dei ministri e ora va in Parlamento. È il secondo sì di Palazzo Chigi al testo (si veda «Il Sole-24 Ore» del 28 marzo scorso), dopo un passaggio in conferenza Stato-Regioni. «Si tratta – ha spiegato il ministro Giuseppe Pisanu – di dare definizione compiuta a quella che io chiamo sicurezza secondaria o sussidiaria, nell’accezione della sicurezza integrata che si realizza con la collaborazione delle Forze di Polizia, delle istituzioni locali e della polizia locale». Il progetto del Viminale disciplina, in sei capitoli, le attività affidate alla polizia privata, gli istituti di vigilanza e le guardie giurate, le imprese fornitrici di servizi e di custodia, gli istituti di investigazione e gli 007 privati, le agenzie di recupero crediti, il sistema delle sanzioni e delle agevolazioni per le imprese del settore. Un aspetto importante di questa innovazione sta nel fatto che l’Interno intende ridisegnare il quadro dell’ordine pubblico. Da una parte ci dovrebbe essere il sistema della «sicurezza primaria», che rimane affidata alle Forze di Polizia e fa capo alle autorità di pubblica sicurezza nazionali e provinciali.
        Dall’altro lato, il Viminale progetta la «sicurezza secondaria e sussidiaria», che permette di affidare ai privati attività che non prevedono il cosiddetto «esercizio di poteri coercitivi», attribuiti dalla legge in esclusiva alle Forze di Polizia.