Vicina la cessione di Parmatour

19/09/2005
    sabato 17 settembre, 2005

      pagina 9

      I SINDACATI

        Vicina la cessione di Parmatour

          La procedura per la cessione del gruppo Parmatour, il t.o. in liquidazione, è conclusa: è quanto sostiene la Filcams-Cgil in una nota. ´Non ci è stata fornita alcuna garanzia sull’occupazione, per cui è del tutto insoddisfacente’, per Filcams, Fisascat e Uiltucs, ´l’incontro avuto (ieri, ndr) con l’amministrazione straordinaria di Parmatour e i rappresentanti del ministero delle attività produttive in merito alla cessione del gruppo turistico.

          ´Tuttavia’, continua la nota sindacale, ´non sono stati fatti nomi di acquirenti. L’amministratore straordinario e il rappresentante del ministero non sono stati in grado di confermare la salvaguardia dell’unitarietà dell’impresa e dell’occupazione’. Secondo i sindacati, il protocollo firmato nel novembre 2004, che prevedeva come vincolo per la cessione la continuità delle sedi produttive e la garanzia dell’occupazione, è violato e non può esserci, allo stato attuale, condivisione nella cessione.

            I dipendenti Parmatour sono in stato di agitazione. I sindacati hanno chiesto un incontro con la partecipazione del ministro Scajola per ulteriori informazioni. I rappresentanti del ministero si sono impegnati in tal senso.