Vicenza. Vigilanza privata, accordo sul contratto

07/12/2007
    venerdì 7 dicembre 2007

      Pagina 12 – Vicenza

      L’intesa

        Vigilanza privata, accordo sul contratto

          VICENZA — Filcams, Fisascat e Uiltucs di Vicenza hanno firmato con la controparte datoriale il contratto integrativo territoriale per coloro che lavorano negli istituti di vigilanza privata. «Finalmente il 23 novembre – afferma il segretario di Filcams Cgil di Vicenza, Umberto Marin – a quasi due anni dalla scadenza (dopo una sfilza di incontri e di trattative, con la proclamazione dello stato di agitazione con blocco dello straordinario e con la dichiarazione dello sciopero provinciale per il 3 dicembre 2007 e l’incontro svoltosi in Prefettura) grazie alla lotta dei lavoratori siamo riusciti a firmare il contratto integrativo provinciale per i dipendenti degli istituti di vigilanza».

          Gli istituti di vigilanza in provincia di Vicenza occupano circa 700 lavoratori suddivisi in 8 istituti di vigilanza, e si occupano principalmente di vigilanza sui beni pubblici e privati e trasporto valori; le funzioni ed il rapporto di lavoro sono regolate dalle norme di legge e dalle disposizioni del Questore di Vicenza dal contratto nazionale e dal contratto provinciale.

          «Siamo soddisfatti per il raggiungimento dell’accordo – continua Marin – in quanto siamo riusciti a respingere le richieste di flessibilità negativa poste sul tavolo dalle associazioni imprenditoriali sulle deroghe al decreto legge 66 sull’orario di lavoro».