Viareggio: Vertenza Vesuvio

07/01/2002


VIAREGGIO
CRONACA




sabato 5 gennaio 2002  
SCIOPERO

Vertenza Vesuvio
VIAREGGIO. Lo sciopero proclamato alla «Vesuvio» di Lucca, il 1º gennaio scorso, ha registrato una importante adesione, quantificabile intorno al 60% della forza lavoro, secondo le stime della Filcams Cgil e Fisascat Cisl.
«Al momento non ci sono ancora risposte ufficiali – afferma Umberto Marchi, della Filcams – anche se abbiamo avuto dei contatti informali; speriamo che questa iniziativa possa muovere le Direzioni generali dei Gruppi Securitas e Mattioli, interessate all’acquisizione. Auguriamoci, che questo stato di agitazione del personale produca al più presto risultati; il nostro obiettivo è di fare in modo che venga garantita stabilità a questa azienda, il più antico istituto di vigilanza della Lucchesia e, conseguentemente, anche ai dipendenti».
«I lavoratori – dice Giampiero Guidi, della Fisascat – si chiedono quale sarà il loro futuro se questi due gruppi non raggiungono un accordo».
Il contenzioso per I’acquisizione della società si trascina da circa un anno e i sindacati sperano che al più presto si pronunci la Magistratura, perché, sostengono, «sono in gioco sessanta posti di lavoro».
I sindacati interverranno presso le dirigenze dei due gruppi, allo scopo di sollecitare una risoluzione della vicenda.
L’attuale stato di agitazione, affermano, «esprime il malessere dei lavoratori interessati e vuole stimolare l’avvio di iniziative, utili alla risoluzione del contenzioso».