Via alle agenzie Ventapoint

14/10/2002





13 ottobre 2002

TURISMO


Via alle agenzie Ventapoint

I Viaggi del Ventaglio completano la strategia nella distribuzione dopo l’accordo con la Uvet


RIVA DEL GARDA – Il Ventaglio chiude il cerchio della sua politica di sviluppo nella distribuzione. Ieri a Riva del Garda, infatti, in occasione della fiera Ttg Incontri, il tour operator milanese ha illustrato la strategia di integrazione con una rete di agenzie di viaggio destinata a contare in totale 600 punti vendita, organizzati su due direttrici diverse. «Lo sviluppo di questa importante strategia di integrazione con la distribuzione – ha dichiarato Stefano Colombo, vicepresidente del gruppo – permetterà di gestire tutta la filiera produttiva del settore turistico e offrire un prodotto/servizio sempre in linea con le aspettative dei clienti. Questo nuovo rapporto con la distribuzione permette inoltre una diffusione capillare del marchio e nel contempo la valorizzare del rapporto con il canale agenziale». L’investimento annunciato è di circa 500mila euro, «capace di portare redditività entro un biennio» ha detto Colombo. Il gruppo – che con un fatturato 2001 di 525 milioni di euro (quest’anno è previsto un piccolo incremento) si piazza al secondo posto in Italia dietro ad Alpitour, ma con la leadership nel segmento dei villaggi – continua dunque il suo percorso che prevede un’integrazione verticale, come fa del resto anche il suo principale competitor. Il tassello della distribuzione va ad aggiungersi alla gestione degli altri processi produttivi, dalla compagnia aerea, agli alberghi al tour operating. La prima parte di questa strategia nella distribuzione è già stata illustrata nei giorni scorsi (si veda «Il Sole-24 Ore» del 4 ottobre) e prevede una joint venture con Uvet – operatore specializzato nel business travel con un fatturato di 250 milioni – che dovrà portare allo sviluppo di una rete in franchising di 300 unità circa. La seconda parte vede invece il gruppo procedere da solo nello sviluppo di una rete che prevede 300 agenzie VentaPoint, corner dedicati in singole agenzie o realizzati in collaborazione con network distributivi. Il progetto prevede, inoltre, la creazione di 5 VentaPoint Flagship Store, cioè agenzie di viaggio con formula di full franchising che, nelle principali città italiane, avranno il compito di sperimentare nuove strategie di prodotto e nuovi servizi. I cardini della collaborazione con le agenzie di viaggio Ventapoint – le cui affiliazioni si sono sostanzialmente aperte ieri a Riva del garda – saranno marchio, prodotto, marketing e formazione. Le agenzie affiliate ospiteranno un’insegna, un corner e una vetrina personalizzata VentaPoint e si avvarranno di materiale promozionale coordinato. Gli affiliati potranno godere di campagne commerciali in esclusiva, apertura delle vendite anticipate, allotment riservati per l’alta stagione, gestione della waiting list, un help desk dedicato, un numero telefonico a costi ripartiti. Il supporto marketing di VentaPoint sarà volto a realizzare una pianificazione di media, campagne commerciali in esclusiva, eventi locali, direct mailing sulla clientela consolidata e potenziale, web marketing per valorizzare la visibilità dell’agenzia, sfruttando tutti i canali a disposizione. Importanti investimenti sono previsti per la formazione, con educational e 4 seminari all’anno.
M.Cav.