Verona, un accordo integrativo importante

13/07/2015

Soddisfazione di Filcams Verona per la firma di un importante accordo integrativo in un’azienda collegata al gruppo Volkswagen.

L’azienda ha 120 dipendenti e gradualmente sta entrando nel modello di relazioni sindacali del gruppo.

Floriano Zanoni segretario generale della categoria veronese evidenzia le linee più innovative dell’accordo: “Le risposte che siamo riusciti a dare con questo CIA alle persone che rappresentiamo derivano dall’importante elaborazione che sta avvenendo in categoria a tutti i livelli. Sono convinto che la Filcams in questa fase storica possa dare un contributo all’intera Cgil su un nuovo modello di contrattazione inclusiva.”

Il recupero del pagamento al 100% dei primi tre giorni di malattia, il diritto al part time per le madri senza limiti di età dei figli, i permessi per la cura dei famigliari per tutte le coppie anche dello stesso sesso, il diritto all’inclusione dei giovani stagisti alle riunioni con le Rsu e le organizzazioni sindacali, valorizzano la contrattazione sindacale inclusiva.

Il premio di risultato concordato su proposta delle lavoratrici e lavoratori in particolare iscritti, l’aumento del contributo al 3% a carico dell’azienda per il fondo pensione Fonte e la mensa gratuita migliorano in maniera significativa le condizioni economiche.

La norma introdotta che prevede un confronto sul tema delle tutele crescenti del Jobs Act sarà un ulteriore sfida che il sindacato vuole vincere.

Un forte ringraziamento va rivolto alle Rsu che sono state protagoniste indiscusse per il raggiungimento dell’accordo integrativo.