Ventaglio: continua verticalizzazione

07/10/2002

ItaliaOggi (Mercati e Finanza)
Numero
236, pag. 10 del 5/10/2002


Al via nuova società con Uvet per rete di agenzie.

Ventaglio continua verticalizzazione

Prosegue il piano di integrazione verticale, avviato da circa un anno dal gruppo Ventaglio, il secondo tour operator italiano. Il t.o. ha infatti annunciato di aver costituito, insieme a Uvet, una nuova società per lo sviluppo di una rete di agenzie in franchising. Uvet è uno dei principali network distributivi in Italia: opera infatti da oltre 50 anni nel business travel, con dieci filiali di proprietà; dal 1995 ha sviluppato un progetto di franchising, affiliando 70 agenzie su tutto il territorio.

La nuova società vede la partecipazione azionaria al 65% di Uvet viaggi e al 35% del gruppo Ventaglio. Ai vertici della società siedono Luca Patanè (amministratore delegato Uvet) in veste di presidente, Stefano Colombo (vicepresidente del gruppo Ventaglio) come a.d., mentre, tra i consiglieri, siedono Enzo Carella (Ventaglio), Enrico Ruffilli (Uvet) e Virgilio dal Buono (Uvet). Obiettivo principale della Società è l’affiliazione di circa 300 adv in tre anni.

Le agenzie affiliate ospiteranno un corner personalizzato, dedicato ai prodotti del gruppo Ventaglio, affiancheranno i marchi Ventaglio/Uvet alla denominazione originaria dell’agenzia e distribuiranno prodotti turistici a 360°, impegnandosi a garantire al gruppo Ventaglio un significativo share di mercato.

La nuova società Ventaglio/Uvet offrirà invece alle agenzie partner servizi e pianificazione marketing, gestione centralizzata delle funzioni commerciali, amministrative e di formazione del personale addetto alle vendite e un accesso facilitato ai sistemi di prenotazione.