Venezia. Serrande abbassate per sciopero

30/04/2003



Venezia, mercoledì 30 aprile 2003, D. in Albis

CRONACA DI VENEZIA E MESTRE

 

Turisti a Venezia Oggi in programma uno sciopero degli albergatori

Serrande abbassate per sciopero
Giornata a rischio per alberghi ed esercizi commerciali
LA PROTESTA Per il rinnovo del contratto

VENEZIA. Alberghi, terziario ed esercizi commerciali a rischio di sciopero oggi per l’astensione dal lavoro indetta dai sindacati nazionali di categoria. I sindacati Filmcams-Cgil, Fisascat-Cisl Uiltucs del Veneto esprimono forte preoccupazione e forte contrarietà per la situazione venutasi a determinare in ordine al rinnovo del contratto nazionale di categoria, ormai scaduto da oltre un anno e che non ha visto apprezzabili sviluppi del negoziato. «La trattativa – sostengono i sindacati – è stata costantemente caratterizzata da pesanti difficoltà dovute soprattutto ai vari tentativi delle controparti di rispondere compiutamente alle richieste della piattaforma, presentando invece proposte atte a modificare pesantemente la struttura normativa del contratto, in questa ottica hanno infatti presentato pesanti e peggiorative modificazioni a tutto il tema del mercato del lavoro e ai diritti». Come se non bastasse per i sindacati «la guerra in Iraq e l’epidemia della Sars, purtroppo, possono rendere sempre più problematico il confronto e rischia di procrastinare ulteriormente la trattativa».
Le segreterie regionali di Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno deciso di fissare, in concomitanza con lo sciopero di otto ore che oggi dovrebbe coinvolgere circa trecentomila lavoratori in tutto il Veneto, hanno organizzato na manifestazione con delegazioni da tutto il Veneto da tenersi ad Abano Terme con concentramento alle ore 9.30 il Piazza Fontana.