Venezia. Nuova fondazione: il 10 sciopero dei Musei

03/10/2007

    mercoledì 3 ottobre 2007

    Pagina 9 – Venezia Mestre

      Chiusi tutti quelli del circuito comunale. I lavoratori protestano: «Serve chiarezza»

        Nuova fondazione, il 10 sciopero dei Musei

          VENEZIA — Un’intera giornata con i Musei Civici chiusi. Dal Correr a Ca’ Rezzonico, dalla Torre dell’Orologio a Palazzo Fortuny, fino a Ca’ Pesaro e Palazzo Mocenigo: il 10 ottobre turisti e veneziani non potranno visitare le collezioni veneziane. Per l’intera giornata i lavoratori delle sei cooperative che hanno l’appalto dei Musei, infatti, incroceranno le braccia per protestare contro il mancato rinnovo del contratto nazionale, ma soprattutto contro l’operazione «fondazione dei musei», il nuovo soggetto al quale il Comune vorrebbe affidare la gestione (e il potenziamento) del circuito museale cittadino. Il 10, oltre allo sciopero, ci sarà una manifestazione contro il Comune (in particolare l’assessore Luana Zanella e il direttore dei Musei Giandomenico Romanelli), per protestare contro il mancato incontro con i lavoratori per spiegare loro l’operazione della «fondazione dei musei».

          Il 10 — spiega Andrea Brignoli della Filcams — i musei civici, come una fabbrica senza operai, resteranno chiusi. Il personale, bistrattato, non li farà vivere ». La scorsa settimana i lavoratori avevano proclamato lo stato d’agitazione, motivando la loro protesta sia con la vertenza nazionale che con quella locale. Da allora nessun contatto era arrivato con il Comune che comunque aveva spiegato di voler andare comunque avanti nell’operazione. Il punto per i lavoratori ora è anche capire che fine faranno le cooperative nell’operazione «fondazione dei musei», visto che il vicesindaco Michele Vianello ha ribadito in più occasioni la volontà del Comune di ricercare partner per l’operazione in soggetti internazionali (Guggenheim, Louvre, tanto per fare un esempio), non certo nelle sei cooperative (Mimosa, Pierreci, Servizi Socio Culturale, Syntesis, Verona 83, Venezia Book Shop) che attualmente hanno l’appalto per fornire i lavoratori ai Musei Civici. Diversa è invece la posizione del sindacato che rappresenta i lavoratori pubblici, il personale interno all’amministrazione. Per loro, la scorsa settimana, si è trovato l’accordo.

            S.D’A.