Veneto: lavoro a chiamata largamente abusato, altro che spinta propulsiva

Il lavoro a chiamata nel Veneto sta crescendo in modo esponenziale, 37.000 assunzioni in soli sei mesi nel 2011, e, per come è utilizzato in gran parte della Regione, sta assumendo caratteristiche di illegalità diffusa

Link Correlati
     Veneto: lavoro a chiamata largamente abusato, altro che spinta propulsiva