VENETO: DOMENICA DI PROTESTA

20/02/2012

20 febbraio 2012

Veneto: domenica di protesta

Sono tornati a scioperare i dipendenti del settore del commercio del Veneto, per protestare contro la totale liberalizzazione degli orari e delle aperture commerciali. Domenica 19 febbraio in tutte le città della Regione, le lavoratrici ed i lavoratori del commercio, insieme alle organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil sono tornati a manifestare contro la decisione di lasciare sempre aperti i negozi.
A Vicenza i manifestanti hanno chiesto lo sconto del 5O per cento "perchè non ce la fanno ad arrivare a fine mese", mentre a Treviso è andato in scena il Carnevale. A Mestre hanno scioperato tutti insieme i dipendenti dei più famosi marchi della grande distribuzione, per denunciare i rischi delle liberalizzazioni: l’insostenibilità dei ritmi di lavoro, l’aumento della precarietà e la chiusura delle piccole e medie imprese.
Proteste anche a Venezia e Padova dove un “flash mob” all’interno del supermercato ha creato una lunga fila alle casse attirando cosi una discreta attenzione dei clienti ai quali i lavoratori hanno potuto spiegare le loro motivazioni.