Venerdì in sciopero i lavoratori del turismo

18/04/2003

        Data pubblicazione:
        Giovedì 17-04-2003
              Venerdì prossimo braccia incrociate
              In sciopero i lavoratori del turismo

              BOLOGNA – Venerdì prossimo in Emilia Romagna, i lavoratori del turismo scendono in sciopero per l’intera giornata a sostegno del rinnovo del contratto nazionale, scaduto da circa un anno. L’iniziativa di lotta è stata proclamata da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil regionali nell’ambito dello sciopero deciso a livello nazionale, che si svolgerà con un calendario articolato nelle singole regioni (sempre venerdì scende in lotta la Toscana). In Emilia Romagna sono interessati allo sciopero oltre sessantamila dipendenti di bar, ristoranti, alberghi, mense, campeggi, agenzie viaggi. Nella ristorazione ospedaliera verranno garantiti i servizi minimi essenziali. Inoltre nella stessa giornata del 18 aprile è fissato in blocco lo sciopero nazionale dei lavoratori della ristorazione autostradale. Queste alcune delle iniziative di mobilitazione organizzate dai sindacati in regione in mattinata: a Bologna un mini corteo con ritrovo a piazza Ravegnana, sotto le due torri, con obiettivo sede Ascom; a Piacenza picchetto e volantinaggio davanti all’autogrill in autostrada; a Parma volantinaggio nelle vie del centro della città; a Imola presidio davanti all’autogrill Castello; a Ravenna presidio davanti all’Ascom; a Forlì presidi agli autogrill Bevano Est e Bevano Ovest con cartelli e volantini; a Rimini assemblea presso la camera del lavoro.