VENDITA IDROTERMOSANITARI E ARREDO BAGNO, IN CRISI MOLTE AZIENDE DEL SETTORE

31/05/2010

31 maggio 2010

Vendita idrotermosanitari e arredo bagno, in crisi molte aziende del settore

"Europa 2000 Prontogros Spa" e "Prontogros Marche Abruzzo Molise Spa" sono aziende leader del settore della commercializzazione all’ingrosso e al dettaglio di prodotti idrotermosanitari e arredo bagno, facenti capo ad una multinazionale; rispettivamente 378 e 30 dipendenti, per un totale di 39 filiali distribuite sul territorio.
Dopo un anno di cassa integrazione per crisi che scadrà il 1 giugno, la direzione aziendale ha dovuto far ricorso ad un nuovo ammortizzatore sociale.
La situazione economica e finanziaria presentata alle organizzazioni sindacali, infatti, risulta ancora preoccupante; tra i principali problemi, l’azienda lamenta un’enorme difficoltà di riscossione dei pagamenti dai clienti (medie piccole imprese spesso fallite) che la costringe ad indebitarsi a sua volta con i fornitori, creando una situazione finanziaria molto grave.
L’azienda ha garantito, però, la volontà di rimanere radicata sul territorio nazionale e, tramite un piano di rilancio ambizioso, ha dato dimostrazione di voler tornare ai fasti precedenti alla crisi.
Proprio con queste motivazioni il 27 maggio scorso al Ministero è stato sottoscritto l’accordo con cui l’azienda chiede l’accesso alla cassa integrazione per riorganizzazione, con la speranza che questo ulteriore ammortizzatore sociale, che peserà ancora una volta sui dipendenti, possa, insieme agli altri investimenti messi in campo dall’azienda, risollevare le sorti di queste realtà, in un settore che sta risentendo pesantemente della crisi economica mondiale.
Altre sono infatti le aziende interessate da procedure di mobilità e cassa integrazione del medesimo ramo che sperano nella ripresa del settore edile oltre che nel recupero dei crediti ad oggi inevasi.