Valtur, un’interrogazione parlamentare per chiedere iniziative a supporto del marchio e dei lavoratori

27/02/2019
CrisiValtur_big

È stata presentata oggi alla Camera, un’interrogazione parlamentare su Valtur da parte dei parlamentari Morani e Moretto, per sapere quali sono le iniziative che il MISE – Ministero dello Sviluppo Economico – ha svolto o intende svolgere nei confronti del gruppo Nicolaus, che ha acquisito il marchio, “a supporto di una reindustrializzazione del marchio Valtur anche in ottica di riavvio dei villaggi rimasti chiusi e della rioccupazione degli ex dipendenti.”

Il Mise, nel rispondere all’interrogazione, si è reso disponibile ad avviare un confronto con le parti coinvolte per dare continuità al marchio, storico brand italiano, e tutelare i livelli occupazionali.
Ricordiamo che la Filcams, insieme a Fisascat e Uiltucs, ha chiesto reiteratamente l’aggiornamento del tavolo di crisi, dopo che lo stesso è andato deserto il 26 luglio 2018.
L’ultima richiesta di incontro, il 10 settembre 2018, ha avuto come risposta il diniego da parte di Nicolaus a qualsiasi confronto sul piano industriale del gruppo.
Il gruppo pugliese dei fratelli Pagliara sta utilizzando il marchio Valtur per alcuni villaggi all’estero e due in Italia, e ha annunciato di recente l’intenzione di aprire una nuova sede su Milano.
Ci aspettiamo che il Mise convochi al più presto il tavolo di crisi per dare risposta ai lavoratori licenziati e a quelli dei villaggi rimasti chiusi.