Valtur si butta su nuove mete

16/09/2003

ItaliaOggi (Turismo)
Numero
219, pag. 16 del 16/9/2003
di Fabio Donfrancesco

Valtur si butta su nuove mete

Valtur spinge l’acceleratore sui piani di sviluppo. Lo ha ribadito Maria Concetta Patti, amministratore delegato del t.o., in occasione della presentazione della brochure per la stagione autunno-inverno 2003/2004. La società ha deciso di esplorare nuovi terreni, lasciandosi alle spalle le sicurezze acquisite negli ultimi anni. Addio, quindi, a mercati come il Messico, ritenuti ormai inflazionati, per avventurarsi in aree a forte sviluppo turistico, rimaste finora ai margini dei tradizionali circuiti vacanzieri. ´Puntiamo a nuove mete’, ha sottolineato Patti, ´come la Libia, dove abbiamo deciso di essere pionieri’. Non è un momento facile per gli operatori del settore. Tuttavia, la strategia di Valtur è proprio quella di guardare avanti, finanziando i progetti con risorse proprie.

´Abbiamo in agenda 25 interventi per un investimento totale di 200 milioni di euro’, ha aggiunto l’a.d. ´I progetti più importanti riguardano la Sicilia: tra questi, il primo villaggio sorgerà a Favignana nell’estate del 2004′. Intanto il tour operator appare soddisfatto dell’andamento della stagione estiva. Protagonista quest’anno non soltanto il mare ma, complice il caldo africano, la montagna. Nel villaggio di Pila, in Valle d’Aosta, le presenze sono aumentate del 60%.