Valtur, esito incontro 27/01/2011

Roma, 8 febbraio 2011

Oggetto: VALTUR – avvio confronto su problematiche aziendali

TESTO UNITARIO

A seguito della segnalazione di alcune difficoltà presenti nell’azienda Valtur ed in seguito ad una richiesta di incontro della stessa il giorno 27 gennaio u.s., si è svolto un apposito incontro sulle seguenti questioni:

    1.Decisione dell’azienda di uscire dal sistema associativo Confindustria ed aderire al sistema Confcommercio dando applicazione al CCNL sottoscritto il 20 febbraio 2010;
    2.Verificare ed approfondire la situazione aziendale in rapporto alla crisi, allo sviluppo dei villaggi, alla crisi finanziaria ed al ritardo dei pagamenti;
    3.Contrattazione integrativa di 2° livello, accordi di villaggio e possibilità di definire un apposito accordo nazionale aziendale;
    4.Situazione dei villaggi di Nicotera e Pollina.

Su queste materie si è convenuto di sottoscrivere un apposito accordo che definisce:

    a)Le modalità di applicazione dal 1° gennaio 2011 del CCNL del settore turismo sottoscritto il 20 Febbraio 2010 con le Federazioni Federalberghi, Faita, Fiavet, Fipe e Federreti, con i meccanismi di inquadramento e di salvaguardia a livello individuale delle differenze retributive, attraverso un superminimo ad personam non assorbibile.
    b)sono salvaguardati gli accordi integrativi aziendali esistenti in ogni singolo villaggio e si procederà nei prossimi mesi a valutare l’opportunità di un accordo aziendale nazionale.

Preventivamente alla stipula dell’accordo si è verificata l’adesione della Società VALTUR per i lavoratori in forza al Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa FAST dal 1° gennaio 2011.

In merito all’inquadramento del personale, per le prossime assunzioni, si è concordato di sottoscrivere previa verifica un apposito schema di inquadramento.

Sul tema della crisi aziendale e sul ritardo dei pagamenti l’azienda ha comunicato che:

    1.E’ in corso di definizione un apposito piano industriale per il rilancio dell’azienda;
    2.Per il ritardo dei pagamenti si è impegnata a garantire che entro la fine di febbraio saranno saldati tutti gli arretrati. L’azienda ha ribadito inoltre il vincolo previsto dalle nuove normative di legge, che ogni lavoratore si doti di un apposito conto corrente sul quale l’azienda provvederà a versare le retribuzioni di competenza tramite bonifico, non essendo più possibile l’emissione di assegni circolari.

Per quanto riguarda le problematiche relative ai villaggi di:

Nicotera – per questo villaggio l’azienda ci ha informato dei problemi ambientali esistenti e della necessità di procedere ad una ristrutturazione nel corso dell’anno 2011 come OO.SS. abbiamo chiesto e convenuto che a breve per affrontare le problematiche locali, al fine di salvaguardare l’occupazione ed i redditi, anche dei lavoratori stagionai, si faccia un apposito incontro territoriale entro la fine del mese di febbraio.

Pollina – l’azienda ha informato sull’impegno finanziario pari a circa 8ml di euro per effettuare una ristrutturazione del villaggio, anche per questa realtà si è chiesto e convenuto che entro la prima decade di marzo si provvederà a fare un apposito incontro a livello territoriale.

Al termine dell’incontro si è anche sottoscritto un accordo sulla formazione continua.

                              p.La Filcams Cgil
                              M. Frattini