Vacanze di fine anno:11 milioni in viaggio

21/12/2000



Logo Repubblica.it
Pagina 30
Vacanze di fine anno
11 milioni in viaggio

Previsto traffico intenso, boom delle crociere

di MASSIMO CALANDRI


ROMA – Saranno giorni di festa all’insegna delle vacanze: tra la vigilia di Natale e l’Epifania, undici milioni di italiani si chiuderanno dietro le spalle la porta di casa, destinazione la montagna, soprattutto, il mare, le città d’arte o i luoghi di culto. Spenderanno in media un milione di lire a testa, per un totale superiore agli undicimila miliardi: denaro che resterà quasi tutto in Italia, visto che il 12% sceglierà l’estero. Sorridono alla Federalberghi, forti di un’indagine commissionata al Cirm: "Questi dati confermano che il turismo italiano continua ad essere un potentissimo volano per l’economia e l’occupazione", commenta il presidente, Bernabò Bocca.
Natale in famiglia, come tradizione vuole: in casa di parenti od amici (44%), in albergo (26%). E più di duemila miliardi, sostiene la Confagricoltori, verranno "investiti" in prodotti tipici: frutta, verdura, legumi, olio d’oliva, salumi, vini e spumanti. Liberi tutti, invece, per la fine dell’anno: il 57,5% sulle montagne, in particolare quelle del Trentino-Alto Adige. Il 22% in casa di amici. Per il solo cenone, i turisti spenderanno 1.650 miliardi. Il 20% prolungherà le vacanze – mediamente della durata di quattro giorni – fino all’Epifania. Il mezzo più usato per gli spostamenti sarà naturalmente l’automobile: da questa mattina e fino a lunedì 8 gennaio, sulle autostrade verranno sospesi tutti i cantieri di manutenzione ordinaria e straordinaria. Ad eccezione di cinque: tre sulla A-1 Milano-Napoli (tra Firenze e Incisa, Orvieto e Attigliano, Orte e l’allacciamento diramazione Roma nord), due sulla A7 Milano- Genova (tra Busalla e Ronco Scrivia, Genova Bolzaneto e Busalla).
Molto usato anche l’aereo: gli scali milanesi di Malpensa e Linate segnalano un boom di passeggeri tra il 20 dicembre ed il 10 gennaio. I viaggiatori saranno complessivamente 1.628.000, il 26% in più rispetto allo scorso anno. Tra le mete prescelte in particolare il Meridione, quindi le principali capitali europee, gli Usa, Estremo Oriente, Nordafrica, Caraibi e Maldive. E nel porto di Genova i passeggeri in partenza per le crociere di Natale sono addirittura raddoppiati rispetto al ’99: si imbarcheranno in ventimila.