Vacanze con i portafogli vuoti

02/09/2004


        giovedì 2 settembre 2004

        il sondaggio

        COME GLI ITALIANI GIUDICANO L’ESTATE E LA RIPRESA DI SETTEMBRE
        Vacanze con i portafogli vuoti
        «Ma in autunno andrà meglio»

        Nicola Piepoli

        QUALI eventi hanno colpito di più gli italiani nella settimana testè trascorsa? Un solo un evento negativo ha trascinato con sé buona parte dell’opinione pubblica: l’uccisione del giornalista italiano Enzo Baldoni in Iraq. Tre italiani su cinque non hanno pensato ad altro. Le donne più degli uomini, le persone più informate rispetto a quelle meno informate, con punte notevoli nel Centro e Sud Italia. L’emozione per la morte di Baldoni è stata grande sia nei piccoli che nei grandi centri e l’Iraq, a causa di quella morte sciagurata, ha attratto i discorsi delle famiglie nei monti, sulle spiagge e in città.

        Il secondo argomento che ha attratto l’attenzione degli italiani è stato quello delle Olimpiadi con particolare riferimento alla splendida vittoria di Stefano Baldini nella maratona. Un italiano su quattro ha tratto dal messaggio olimpico gioia ed energia. In definitiva noi siamo andati molto meglio di quanto ci aspettavamo e soprattutto siamo soddisfatti dei risultati ottenuti: ben il 90% degli intervistati ha espresso questo sentimento.


        Ma in definitiva come sono andate le vacanze estive degli italiani? Sono state positive o negative? E il futuro rientro come sarà? Ci saranno ulteriori catastrofi o la vita tenderà a normalizzarsi secondo i canoni dell’abituale sviluppo?


        Vediamo prima di tutto come sono andate le vacanze estive. Ebbene, queste vacanze non sono andate male, salvo che per un buco nero: quello dei soldi. I soldi sono effettivamente mancati: il saldo negativo di -41 indica che il colore dominante delle vacanze estive è stato per gli italiani il «profondo rosso». Quanto al tempo libero e all’attività lavorativa, le vacanze possono considerarsi «nella media», mentre hanno particolarmente brillato in due campi: quello dell’amore per i più giovani e quello della famiglia per i più anziani. Questi due grandi valori hanno presentato vistosi saldi positivi e l’immaginario collettivo se ne dichiara soddisfatto.


        E il futuro? Come andrà l’autunno?


        Qui gli italiani si dimostrano inguaribili ottimisti. I saldi sono tutti positivi ed accanto ai valori più brillanti, che riguardano come d’abitudine la famiglia e l’amore, ci sono aree di buona positività nel tempo libero e nel lavoro. Persino il denaro non mancherà: gli intervistati, anche se marginalmente, pensano di guadagnare di più, una volta tornati dalle ferie.