“Usa” I sindacati americani sfidano i fondi privati

02/04/2007
    sabato 31 marzo 2007

    Pagina 35 – Finanza & Mercati

    PARTERRE

      I sindacati americani
      sfidano i fondi privati

        L’ultimo guanto di sfida al private equity è stato lanciato dal sindacato americamo. Una sfida combattuta con insolite armi higt-tech sul terreno della trasparenza: la Seiu, la grande "union" dei servizi, ha inaugurato un sito internet dedicato al prossimo collocamento in Borsa del colosso dei buyout Blackstone.

          Il sito, battezzato «Inside the Bkackstone Ipo», dentro l’Ipo Blackstone, vuole aprire la discussione sui rischi che le operazioni del private equity possono comportare per i lavoratori e la società. Ovvero, fin dall’intento, uno schiaffo alle campagne d’immagine condotte dai fondi per spogliarsi dei panni da raider e indossare quelli di investitori che hanno a cuore il futuro delle aziende acquisite e dei loro dipendenti.

          Finora il sindacato negli Stati Uniti era parso assumere un atteggiamento meno critico rispetto ai colleghi europei quando si trattava delle iniziative dei nuovi protagonisti dell’alta finanza. Ma il blog della Seiu potrebbe aver rotto questa tregua informale, pur ricorrendo, invece che ai tradizionali strumenti di protesta, ai mezzi offerti dalla new economy. (M.Val.)