Upim, Sma e Cityper, oggi i dipendenti scioperano

29/03/2002

 




 
ECONOMIA
venerdì 29 marzo 2002, S. Secondo martire
 
   
CONTRATTO
Upim, Sma e Cityper, oggi
i dipendenti scioperano

Giornata di sciopero, quella di oggi, per i dipendenti del Gruppo Rinascente in contrasto con l’azienda per il contratto integrativo. Ma i negozi, annuncia il gruppo, rimarranno aperti. A Mantova incroceranno le braccia i dipendenti e le dipendenti dell’Upim (in corso della Libertà e alla Favorita), dello Sma (via Giustiziati) e del Cityper (Ponte Rosso e Cogozzo).
In tutto si tratta di circa un centinaio di lavoratori, che oggi si riuniranno in assemblea. L’adesione, fa sapere la Cgil, dovrebbe essere consistente.
A denunciare il comportamento dell’azienda sono la Filcams-Cgil, la Fisascat-Cisl e la Uiltucs-Uil, che in una nota accusano l’azienda «di aver affittato pagine di giornale per dire che ‘nonostante uno sciopero’, i negozi del Gruppo saranno aperti».
Secondo le organizzazioni sindacali l’azienda «sta facendo una vera campagna mediatica» contro lo sciopero, che viene definito un’iniziativa che «fa il gioco della concorrenza e dunque chi sciopera, oggettivamente, avvantaggia la concorrenza». Un atteggiamento che, per le tre sigle sindacali, «è un insulto ai dipendenti», cui l’azienda «deve in gran parte quei risultati che sbandierano nelle assemblee degli azionisti».
Ritornando al contratto integrativo, affermano i sindacati, «nei comunicati al personale si dice che al tavolo di trattativa la direzione è sempre stata disponibile. L’andamento della trattativa dice una cosa diversa, ma se la direzione ha cose nuove da proporre, sa dove trovarci e comunque sa quali novità portare al tavolo negoziale per rinnovare il contratto integrativo aziendale». Fra i nodi del contratto integrativo c’è in primo piano il lavoro domenicale, che secondo i sindacati l’azienda «giudica ordinario».