UPIM: CHIUSA LA VERTENZA RELATIVA ALLA PROCEDURA DI MOBILITA’ E ALLA DISDETTA UNILATERALE DEL CONTRATTO INTEGRATIVO

28/07/2006

FILCAMS-Cgil FISASCAT-Cisl UILTUCS-Uil
Federazioni lavoratori commercio turismo servizi

28 luglio 2006

UPIM: CHIUSA LA VERTENZA RELATIVA ALLA PROCEDURA DI MOBILITA’ E ALLA DISDETTA UNILATERALE DEL CONTRATTO INTEGRATIVO
«È cambiata la pagina» nei rapporti tra UPIM e Filcams Fisascat Uiltucs. È l’opinione delle segreterie nazionali Filcams Fisascat Uiltucs, che hanno redatto questa nota.

«Oggi, 28 luglio 2006, si è chiusa la vertenza UPIM relativa alla procedura di mobilità aperta per 445 esuberi complessivi nonché alla disdetta unilaterale del Contratto Integrativo Aziendale operata all’azienda nel settembre 2005.

«L’azienda, dopo un lungo confronto sindacale, ha dovuto sottoscrivere un accordo che fissa l’ultravigenza del contratto integrativo a suo tempo disdettato, il quale rimarrà in vigore fino alla sua sostituzione con un nuovo contratto. La trattativa partirà nel prossimo mese di ottobre. Conseguentemente alle difficoltà presenti nei negozi UPIM, è stata aggiunta e sottoscritta in sede ministeriale un’intesa in ordine alla procedura di mobilità che prevede la gestione concordata delle problematiche occupazionali.

«Limitatamente alle 175 persone occupate nei 14 punti vendita in chiusura, si è convenuto il ricorso alla cassa integrazione straordinaria, che l’azienda anticiperà ai lavoratori per 12 mesi, ed eventualmente alla mobilità al fine di favorire soluzioni che consentano al massimo il recupero delle posizioni lavorative ovvero l’accompagnamento alla pensione dei lavoratori coinvolti che abbiano i requisiti. Per quanto attiene gli ulteriori 270 esuberi l’accordo prevede l’accoglimento preferenziale delle richieste di pensionamento nonché l’eventuale riassorbimento delle eccedenze permanenti nelle altre unità produttive dell’azienda, anche nell’ambito di una mobilità nella provincia.

«Le OO.SS. firmatarie, congiuntamente alle delegate sindacali, hanno valutato con soddisfazione l’intesa sottoscritta, frutto della forte e compatta mobilitazione unitaria delle lavoratrici e dei lavoratori UPIM realizzatasi nei mesi passati».