“Unipol” Salvi: nemmeno la sinistra è fuori dalla questione morale

16/06/2006
    venerd� 16 giugno 2006

    Pagina 17 – Economia & Finanza

    Salvi: nemmeno la sinistra
    � fuori dalla questione morale

      ROMA
      Cesare Salvi ha sempre avuto un’idea molto severa su quei due dirigenti di Unipol che eccellevano in finanza e intanto s’arricchivano. �La caduta dei valori etici ormai � verticale in questo Paese. Non si salva nessuno. E purtroppo, mi fa male dirlo, non siamo indenni neanche noi della sinistra�.

        Un imbarazzo che si rinnova, eh?

          �Premesso che la vicenda non tocca il mio partito, resta il fatto che fu un errore grave l’appoggio a quella cordata�.

            Errore del gruppo dirigente del suo partito.

              �L’ho detto e lo ripeto: fu un errore politico. E fu un errore gravissimo. Non tanto l’appoggio a un progetto, quanto il sostegno a una precisa cordata che poi abbiamo visto che s’� arricchita in maniera veloce e poco trasparente�.

                Morale?

                  �Stiamo vivendo un’epoca di arricchimenti enormi e troppo facili. Tutto � legale, per carit�. Ma non per questo � meno immorale. Penso alle stock option di certi amministratori delegati. Ma anche la classe politica non scherza�.

                    Lei ci ha scritto un libro di successo, sui costi pazzi della politica italiana.

                      �Abbiamo ormai un ceto politico che pensa soltanto ad aumentarsi lo stipendio e se ne frega dei problemi. L’ultimo caso riguarda il consiglio regionale dell’Abruzzo�.

                      Caduta dei valori etici, dice.

                        �Assoluta. E non si salva proprio nessuno. Guardi Calciopoli: ogni giorno ne esce una nuova. Pure i magistrati… Tutto � diventato possibile e normale. Ma forse sono io che sono un vecchio moralista fuori dal mondo�.

                          � stato particolarmente doloroso scoprire che non si salva nemmeno la sinistra che della questione morale aveva fatto una bandiera.

                            �Chiaro che non hanno funzionato i meccanismi di controllo. Ora lasciamo lavorare la magistratura. E niente strumentalizzazioni, prego�.