Uniero – esito incontro 17/05/2013

Roma, 23 maggio 2013

Oggetto: Uniero – esito incontro 17 maggio

si é svolto il 17 maggio presso Fiumicino l’incontro di verifica, previsto al termine del contratto di solidarietà, sottoscritto nel maggio 2012.
Unieuro ha presentato una situazione che, per quanto abbia registrato un discreto investimento in ristrutturazione e innovazione della rete di vendita, continua a soffrire di un importante calo di vendite.
A seguito della richiesta di Unieuro, le parti hanno concordato di prorogare il contratto di solidarietà nazionale per ulteriori 12 mesi con le medesime modalità e quantità max contenute nel CDS precedente fatta eccezione per i negozi di Arosio , Teramo, Imperia, Genola Castagnito e Chiavari (all. verbale).
Invitiamo le strutture territoriali a verificare la corretta applicazione di questo prorogato periodo, dal 1 giungo 2013 al 31 maggio 2014, di Contratto di solidarietà. Inoltre sollecitiamo richieste di confronto locale, così come prevede il CDS, e laddove fosse necessario rivedere la quantità di riduzione orarie o le modalità.
Risultano attivati e tuttora in essere a livello locale altri contratti di solidarietà nelle sedi di Monicelli e Piacenza, in due negozi di Torino, Ragusa, Messina, Siracusa e Lamezia Terme.
L’Azienda ha confermato un piano di possibile sviluppo annunciando, nel corso del 2013/2014, nuove aperture in Lombardia, Oristano, Pescara e probabilmente nel Veneto.
Infine, le Segreterie Nazionali Filcams- Fisascat -Uiltucs hanno incalzato la direzione Aziendale rispetto alle voci su possibili cambiamenti dell’assetto societario dell’azienda. Pur riconoscendo una situazione di continua evoluzione delle acquisizioni e cessioni delle imprese che operano nel settore e il conseguente possibile coinvolgimento di Unieuro in queste dinamiche nessuna informazione precisa è stata riscontrata a tale proposito.
La delegazione Sindacale ha richiesto di poter essere messa a conoscenza celermente di qualsiasi sviluppo di questa natura da parte di UNIEURO in futuro, al fine di tutelare al meglio le lavoratrici ed i lavoratori dipendenti.

p. La Filcams CGIL Nazionale
Alessio Di Labio

    - Verbale accordo