Unicoop Tirreno, esito incontro 05/10/2010

Roma, 14 ottobre 2010

    Il giorno 5 ottobre 2010 nella sede di Vignale Riotorto (LI) si è riunito il coordinamento nazionale dei delegati Filcams Cgil del Gruppo Unicoop tirreno, presenti anche le Filcams territoriali e regionali, per discutere il seguente ordine del giorno: rinnovo del CCNL, del contratto integrativo di Gruppo, del salario variabile.
    La Segreteria Nazionale della Filcams Cgil in primo luogo ha dato informazione sullo stato attuale della trattativa per il rinnovo del CCNL, ribadendo la necessità di respingere i contenuti non condivisi e arrivare a una sintesi che porti alla firma unitaria del contratto.
    Per quanto concerne il contratto integrativo di Gruppo il coordinamento ha accolto la proposta della segreteria di sospendere momentaneamente la presentazione della piattaforma integrativa, data la sovrapposizione con il negoziato per il rinnovo del CCNL.
    Sul premio di risultato 2009 si è sviluppato un intenso dibattito che ha evidenziato le forti contraddizioni emerse in merito alle quote erogate nelle unità operative, delle aree e dei territori del Gruppo. Il coordinamento ha sottolineato pertanto inderogabile la necessità di correggere nei futuri accordi l’articolazione dei parametri e degli obiettivi per renderli giusti, unificanti e incentivanti per tutti i lavoratori del Gruppo, delle reti di vendita e di sede.
    Per quanto attiene la ridefinizione dei parametri e degli obiettivi per il 2010 il coordinamento, dopo un confronto interno serrato, prende atto dell’indisponibilità della Cooperativa, ma chiede immediatamente la costituzione di un gruppo di lavoro paritetico per discutere come determinare parametri e obiettivi nelle unità operative delle reti e nella sede per quadri e primi livelli per il 2011.
    Per il 2010 i parametri di salario variabile saranno pertanto automaticamente applicati quelli inizialmente stipulati nel vigente contratto integrativo aziendale, fatta salva la necessità di rendere detti parametri, tramite accordo, estendibili a tutti i lavoratori del Gruppo.
    Infine il coordinamento ha rilevato la necessità di un cambiamento nelle relazioni sindacali elevando il confronto a tutti i livelli delle strutture sindacali. Vi è, infatti, la necessità di una maggiore informazione preventiva per intensificare il confronto con le RSA e la partecipazione dei lavoratori alla risoluzione dei problemi nelle unità operative nel rispetto degli accordi contrattuali vigenti. Il coordinamento inoltre auspica un confronto a tutti i livelli della contrattazione anche sullo sviluppo e la competitività della cooperativa.
    E’ stata accolta inoltre la proposta per l’istituzione di un coordinamento nazionale unitario permanente.
    Il coordinamento conferma che il presente verbale è anche il mandato per la delegazione Filcams Cgil che incontrerà la Cooperativa nei prossimi giorni.

    La Filcams Cgil nazionale – Le Filcams Cgil territoriali e regionali, il Coordinamento

    p. La Filcams CGIL Nazionale
    L. Carlini A. Di Labio