Unicoop Tirreno, in sciopero 5 punti vendita del Lazio

19/03/2016

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno proclamato due giornate di sciopero nei punti vendita di Unicoop Tirreno di Formia, Cisterna di Latina, Fiuggi, Frosinone e Terracina previste per i giorni 19 marzo e 26 marzo 2016.

La richiesta delle organizzazioni sindacali fatta ad Unicoop Tirreno di fare un passo indietro sulla decisione presa di cedere in Franchising a piccoli imprenditori i 5 negozi del sud del Lazio non è stata accolta.

Il coordinamento unitario riunitosi ha quindi deciso di iniziare una fase di mobilitazione che terminerà solo quando la cooperativa sarà disponibile ad aprire un confronto che consenta anche ai 157 dipendenti del sud del Lazio di diventare dipendenti della nuova società Distribuzione Lazio Umbria. Nel frattempo le federazioni nazionali hanno rifiutato di sottoscrivere il verbale di cessione della rete vendita del Lazio e dell’Umbria fino a che il piano di Unicoop Tirreno non possa trovare l’accordo con le organizzazioni sindacali nella sua interezza.

In solidarietà ai dipendenti dei 5 negozi e considerato che la cessione della rete diretta in franchising rappresenta una grave precedente, viene proclamata un’ora di sciopero su tutta la rete di Unicoop Tirreno da stabilire a livello territoriale.

Salvare il marchio Coop senza le lavoratrici ed i lavoratori non ci interessa!