Unicoop Tirreno: in crescita nel 2005

15/02/2005

    15 febbraio 2005

      Previsto un fatturato di 1 miliardo e 200 milioni. Un nuovo iper in Campania
      Unicoop Tirreno: in crescita nel 2005
      i posti di lavoro e gli spazi commerciali

        MILANO Oltre un miliardo e duecento milioni di vendite complessive, (con un utile di 2,1 milioni di euro) la creazione di 500 nuovi posti di lavoro, tre nuove aperture significative: questo il bilancio di previsionen 2005 di Unicoop Tirreno (oltre 640mila soci) che sarà presentato nelle 62 assemblee soci organizzate in Toscana, Lazio, Umbria e Campania a partire da domani.

          Unicoop Tirreno, in particolare, aprirà un iper in Campania, un nuovo supermercato nella Toscana del nord, un altro punto vendita a Roma per una aumento di occupazione di 500 nuovi posti di lavoro (dai 5.800 dipendenti di fine 2004 ai 6.200 di fine 2005).

            Tra gli argomenti più importanti che saranno affrontate nelle assemblee dei soci, l’impegno di Coop a fronteggiare come già avvenuto nel corso del 2004 la diminuzione del potere d’acquisto delle famiglie con operazioni mirate di forte convenienza per i propri soci e consumatori, mentre è in corso il taglio del 10% dei prezzi su un paniere di circa 200 prodotti a marchio Coop di prima necessità.

              Entrando nello specifico del bilancio, le vendite totali del Gruppo Unicoop Tirreno saranno realizzate per 639 milioni di euro nel canale super, oltre 476 negli iper, 74 nella società Gestincoop che raggruppa gli ex supermercati di Coop Tevere.

                Nella suddivisione delle vendite per regione (Toscana oltre 42%, Lazio 39%, Umbria 1,44%, Campania 17.36%), spicca il balzo in avanti della Campania dove si concentrano ben 3 dei 7 iper del Gruppo.