Documenti di settore

Unicoop Tirreno, esito incontro 28/05/2020

Roma, 28 Maggio 2020

Il giorno 28 maggio 2020 si è svolto l’incontro unitario con Unicoop Tirreno alla presenza delle strutture territoriali e delle delegate e dei delegati. In premessa la Filcams ha ribadito la necessità di trovare un accordo che permetta di avere il tempo di fare una trattativa costruttiva per il contratto integrativo aziendale, dichiarando che deve essere escluso che l’obiettivo sia di intervenire ulteriormente sul salario delle lavoratrici e dei lavoratori.

Il confronto avrebbe potuto concludersi con una proroga delle condizioni previste dall’accordo del 9 maggio 2017 e il conseguente avvio della trattativa per il CIA, ma si è bloccato in quanto la cooperativa ha sì dato disponibilità a tale accordo ma non ha confermato che per tutto il periodo di vigenza dell’accordo siano garantiti i livelli occupazionali, dimenticandosi che alla base di quella mediazione del 2017 fosse previsto proprio il mantenimento dei livelli occupazionali se pur attraverso l’utilizzo di ammortizzatori sociali.

La Filcams CGIL conferma la volontà di trovare una soluzione condivisa, ma ritiene grave e inaccettabile che l’impresa dichiari, solo in fondo alla discussione e dopo quattro incontri, che nelle grandi strutture di vendita, facendo riferimento evidentemente agli ipermercati, possano esserci criticità occupazionali.

L’incontro è stato aggiornato al 4 giugno 2020 e per la Filcams il confronto non potrà che partire prioritariamente dall’avere maggiori dettagli su quali siano le criticità degli ipermercati e sulla necessità di ricercare un accordo per la totale salvaguardia occupazionale, sapendo che in queste settimane la cooperativa ha comunque avuto una tenuta o addirittura un miglioramento delle vendite e che gli annunci fatti da Unicoop Tirreno di una possibile contrazione delle vendite nei prossimi mesi sono tutte da verificare.

Da ultimo si comunica che nell’incontro è stata condivisa tra le parti la possibilità di costituire due comitati, uno per la Toscana ed uno per il Lazio e l’Umbria, ai sensi del protocollo per il contrasto ed il contenimento del contagio del virus Covid-19 nei luoghi di lavoro, confermando altresì l’operatività del comitato nazionale costituito dall’impresa all’inizio dell’emergenza.

p. La Segreteria Filcams Nazionale
Alessio Di Labio