UNI Europa Hair & Beauty Conference

UNI Europa Hair & Beauty Conference
12-13 Gennaio 2012

La conferenza annuale di UNI Europa Hair & Beauty, che si è tenuta a Brusseles nei giorni 12 e 13 Gennaio 2012, ha avuto un ricco Odg. Infatti nella prima giornata si è discusso del “ Piano d’Azione strategico di UNI Acconciature specificatamente riservato ad una “Politica responsabile in materia di franchising.” In questo contesto si è analizzata l’evoluzione del “ Dialogo” con il gruppo Frank Provost e della possibilità di concludere altri accordi con altri franchisee nonché della possibilità di costituire alleanze sindacali per franchisee globali. Nell’altro punto all’odg si è discusso di Sindacalizzazione e dei rapporti con le le O.S. affiliate con l’obbiettivo di costruire delle iniziative positive di “reclutamento”.
In questo contesto è stato molto interessante il confronto avuto con OLIVER ROETHING Segretario di UNI EUROPA. Infatti analizzando l’attuale situazione Politico – Economica e Sociale dell’Europa ha espresso tutti i suoi timori in merito alle politiche neo-liberiste che stanno avanzando nel nostro Continente, sottolineando che lo stesso accordo sottoscritto da 26 Paesi senza la Gran Bretagna adotta politiche liberiste che vanno a colpire lo Stato Sociale e le fasce più deboli della società. Nel suo intervento ha richiamato i temi dell’Assemblea di Tolosa e della volontà di tutte le Organizzazioni Sindacali presenti di rafforzare l’azione comune a difesa dei diritti dei più deboli e dei 7.000.000 di lavoratori che l’UNI rappresenta in Europa. Molti dei temi trattati dal suo intervento sono stati ripresi e condivisi anche nel corso dell’intervento fatto in rappresentanza della FILCAMS Nazionale.
La difesa dei diritti sociali piuttosto che di quelli finanziari ed economici, un’azione mirata al miglioramento delle condizioni di sicurezza e qualità del lavoro e la strenua difesa dei diritti contrattuali e sindacali sono l’asse portante della linea sindacale che la FILCAMS-CGIL porta avanti sia in Italia che in tutte le assisi Europee dov’è rappresentata. Abbiamo inoltre condiviso ed integrato la proposta per rendere più concreta l’iniziativa dei CAE sia per la stesura delle Piattaforme Contrattuali sia per creare quelle sinergie capaci di pesare sugli orientamenti politici della Comunità Europea sulle tematiche del Lavoro e dei Diritti. Il pomeriggio della giornata del 12 è stata dedicata alla visita del Centro di Formazione ASBL COACH per Estetisti e Parrucchieri del Belgio dove oltre ad una eccellente accoglienza sono stati illustrati a tutti i membri della Commissione metodi e strumenti formativi per migliorare professionalità e sicurezza sul lavoro. Nella giornata del 13 si è discusso dell’’attuazione dell’accordo sui Certificati europei per gli acconciatori, degli sviluppi relativi al certificato Africano e del progresso fatto in merito alla sottoscrizione dell’Accordo su Sanità, Salute e Sicurezza. E’ stato illustrato anche il Progetto SAFE-HAIR 2 ; che prevede la creazione di un sito in tutte le lingue sui Problemi Dermatologici causati dall’uso di alcuni prodotti cosmetici. Per discutere su queste tematiche è stato confermato il secondo seminario, dopo quello tenuto in SLOVENIA, che si terrà a BERLINO dal 29.2 al 2.3.2012 a cui parteciperemo come FILCAMS Nazionale.
Ultimo punto all’O.d.G era l’elezione della Presidenza e della Vice Presidenza. I rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali dei vari Paesi presenti hanno riconfermato alla unanimità la presidenza uscente; riconfermando quindi per un altro mandato il Presidente Poul Monggaard ed il Vice Presidente Francois Laurent del Belgio. A tal proposito come FILCAMS pur esprimendo il nostro consenso e rinnovando la fiducia alla presidenza uscente, abbiamo fatto rilevare che è maturo il tempo, in seno allo stesso Ufficio di Presidenza, di avviare quella politica di rinnovamento tanto decantata nelle nostre relazioni ma concretamente poco realizzata. L’auspicio è che si avvii un graduale inserimento di nuovi esponenti che acquisiscano l’esperienze necessarie a svolgere in un prossimo futuro i compiti propri dell’Ufficio di Presidenza.
A cura di Luigi Scarnati
FILCAMS CGIL Nazionale
e Cecilia De Panz