«Una» rilancia la rete degli hotel in autostrada

15/02/2005

    domenica 13 febbraio 2005

    sezione: TURISMO – pagina 17


    « Una » rilancia la rete degli hotel in autostrada
    V.CH.
    MILANO • « Il primo albergo in autostrada aprirà entro l’anno nell’area di Firenze Nord, poi sarà la volta degli altri 11, progettati dalla Giugiaro architettura » . Elena David, amministratore delegato di Una hotel, illustra il progetto di sviluppo della catena alberghiera che fa capo al gruppo Fusi ( costruzioni), che punta a realizzare un giro d’affari di 45 milioni di euro nel 2005, dopo aver chiuso il 2004 con ricavi per 35,5 milioni.

    Una hotel dispone di 13 alberghi, tutti in Italia, e cinque sono in via di apertura entro il 2006 nei centri di varie città ( tra cui Napoli e Roma).


    « Il progetto di investimento nel business autostradale è molto impegnativo — sottolinea Elena David— e richiederà investimenti per un’ottantina di milioni entro il 2009, con il meccanismo del project financing. La gestione delle strutture da parte nostra proseguirà fino al 2028 » . Alle 12 strutture alberghiere oggetto della gara indetta da Autostrade e vinta da Una hotel, dovrebbero aggiungersi diverse posizioni con il meccanismo dei contratti in franchising, per cui la rete su strada di Una hotel dovrebbero arrivare a venti.


    Per sostenere il piano di sviluppo e bilanciare l’indebitamento ( 90 milioni) il gruppo ha varato una manovra di capitalizzazione da 25 milioni. Inoltre è allo studio ( advisor PWC) la possibile costituzione di una newco ( aperta a partner di minoranza) per la gestione del business su autostrada.