Un partner tedesco per Cisalpina

24/03/2005
    giovedì, 24 marzo 2005

    Pagina XII – Torino

    La società torinese ha stretto un accordo con Tq3 Solution, terzo gruppo mondiale nel settore della distribuzione
    Un partner tedesco per Cisalpina
    Chianello: rafforzeremo la leadership nelle agenzie viaggi

      DIEGO LONGHIN

        Raggiungere i 516 milioni di fatturato, i vecchi mille miliardi di lire e varcare con forza i confini nazionali. Questi i due obiettivi della Cisalpina Tours per il 2005, anno che promette bene dopo i buoni risultati di gennaio e febbraio (+22,05% nel settore business travel e turismo, cioè 66 milioni in più rispetto allo stesso periodo 2004). «Siamo la più grande azienda di distribuzione in Italia – spiega Fabrizio Chianello, direttore marketing – con oltre 222 agenzie in 18 regioni. Naturale che ora si passi alla conquista dei mercati internazionali, operazione che verrà condotta al fianco di un partner di livello mondiale come la tedesca Tq3 Solution, dando vita a sinergie».

        Matrimonio che catapulta la Cisalpina in 56 Paesi. «Noi siamo diventati licenziatari del marchio Tq3 in Italia – sottolinea Pasquale Chianello, presidente e fondatore della Cisalpina – mentre la società tedesca, terza forza del settore nel mondo con 12 mila dipendenti, si occupa dei nostri clienti nelle altre nazioni». Queste permette di gestire al meglio gli spostamenti dei clienti, ovunque essi siano. «L´intesa ci assicura una presenza capillare e di altissimo profilo e ci permetterà di stringere accordi con aziende di livello internazionale. Al fianco di Tq3 Solution avremo con i nostri fornitori un peso contrattuale senza dubbio più marcato».

        Un bel colpo in un momento in cui il settore business travel non vive un periodo positivo. «Il successo del gruppo è frutto di fattori non casuali ma di un´attenta pianificazione, dell´attenzione all´innovazione tecnologica e di una seria organizzazione interna che permette alle 222 agenzie di ottimizzare tempi, costi e lavoro» aggiunge Chianello.

          Nel 2004 il gruppo torinese, che conta 550 addetti tra dipendenti e collaboratori, oltre a 150 associati, ha chiuso con 430 milioni di fatturato, con una crescita del 26,95% dei prodotti da catalogo, da 65 milioni del 2003 a 82 milioni del 2004, mentre il turismo si è affermato con un più 33%. «Merito di una politica commerciale chiara, di un´organizzazione attenta e di sistemi innovativi che ci hanno permesso di migliorare le performance», sottolinea Chianello. Proprio sul fronte turismo la Cisalpina ha chiuso altri accordi con importanti nomi del settore crociere: dalla Connoiseur sulle mete europee alla Silversea, segmento crociere di lusso, dalla TopCruises alla Holiday Autos.