Un bollino certificherà la qualità alimentare nei bar e nei ristoranti

04/06/2002




      Un bollino certificherà la qualità alimentare nei bar e nei ristoranti

      V.Ch.
      SAINT VINCENT – Confcommercio e ministero della Salute sigleranno oggi a Saint Vincent un accordo quadro per la certificazione di qualità dei pubblici esercizi. La firma avverà durante il Forum della Fipe (associazione dei pubblici esercizi di Confcommercio) dedicato alla sicurezza alimentare. Il protocollo prevede una serie di iniziative congiunte con il Governo per assicurare il controllo degli alimenti e gestire la certificazione di qualità per i pubblici esercizi. In questo ambito un ruolo chiave sarà svolto dall’ente certificatore Sincert. In Italia operano circa 250mila pubblici esercizi, tra bar e ristoranti. Un’analisi della Fipe presentata al Forum evidenzia che negli ultimi anni la spesa delle famiglie per l’alimentazione fuori casa è aumentata del 78,7 per cento con una media di 2.118,40 euro per famiglia. Come ha rilevato Billè il tema dell’alimentazione certificata è dunque di importanza strategica per il Paese. Il "bollino blu" che attesterà la certificazione di idoneità di bar e ristoranti è dunque destinato a garantire i consumatori. L’accordo però è stato contestato dall’associazione dei consumatori Altroconsumo, che lo definisce «inutile e ingannevole».

      Martedí 04 Giugno 2002