Turismo: rinviata la cabina di regia

19/07/2005
    martedì 19 luglio 2005

    Turismo – pagina 17

      Il sottosegretario Caligiuri: governo disponibile a collaborare con le regioni

        Rinviata la cabina di regia

          Slitta la prima riunione del Comitato nazionale

          di Massimo Galli

            Parte subito con un rinvio l’insediamento del Comitato nazionale del turismo. La prima riunione di quella che è stata battezzata cabina di regia del settore avrebbe dovuto tenersi giovedì prossimo, ma è stata rimandata a data da destinarsi.

            Alla vigilia dell’appuntamento il sottosegretario alle attività produttive con delega al turismo, Giovanbattista Caligiuri, aveva spiegato a ItaliaOggi che ´l’obiettivo è quello di coordinare le politiche di indirizzo del turismo e la promozione all’estero’. Caligiuri ha aggiunto che il primo atto dell’organismo sarà quello di creare un segretariato, cioè un comitato tecnico che affronterà le questioni centrali del comparto turistico, dal momento che la cabina di regia sarà convocata ogni due-tre mesi e non potrà seguire tutte le problematiche con la necessaria continuità.

              Una delle prime questioni sul tappeto è relativa alla riforma dell’Enit, con la creazione della nuova agenzia. A questo proposito, e anche sull’istituzione della cabina di regia, il coordinamento degli assessori regionali al turismo ha manifestato recentemente la propria contrarietà: le regioni vogliono contare di più e chiedono la maggioranza all’interno del consiglio di amministrazione dell’ente di promozione, attualmente commissariato. Peraltro, l’articolo 12 della legge n. 80 sulla competitività, che ha istituto il Comitato nazionale, non indica la composizione del direttivo dell’agenzia, parlando della partecipazione di rappresentanti regionali e delle associazioni di categoria. Caligiuri lancia un segnale distensivo: ´Il governo è disponibile. Ci sono state polemiche sull’articolo 12 e anche un esposto presentato dalla regione Toscana, ma da parte del governo c’è tutta la buona volontà per trovare una soluzione che soddisfi tutti’. Il sottosegretario assicura che non è stata presa alcuna decisione sulla composizione del cda del nuovo Enit. Parla di ´attacco in modo ingiustificato’ da parte degli assessori e sottolinea che la materia sarà concordata con le regioni. Quanto ai tempi, Caligiuri ribadisce che l’agenzia vedrà la luce entro fine anno. In generale, Caligiuri auspica ´una collaborazione totale e sinergica con le regioni nell’interesse comune, anche perché lo scontro è su ipotesi e non su fatti concreti’.

                Ci sono però altre questioni aperte. A cominciare dai fondi previsti dalla legge quadro sul turismo, che negli ultimi due anni si sono sensibilmente ridotti, e per i quali Caligiuri afferma che è allo studio il rifinanziamento, che dovrebbe essere varato in tempi brevi. Difficile, invece, accontentare gli operatori turistici, che chiedono a gran voce l’abbassamento dell’Iva. ´Per ora non credo ci sia lo spazio’, ammette il sottosegretario, che inoltre prende le distanze dall’ipotesi, emersa nei giorni scorsi, di reintrodurre la tassa di soggiorno a livello comunale. C’è poi la patata bollente del quadruplicamento dei canoni demaniali per le spiagge: Caligiuri osserva che vanno ritoccati, ma è possibile trovare un accordo sui nuovi importi da versare.

                  Sulle prospettive per il turismo in Italia, il sottosegretario parla di ´andamento abbastanza soddisfacente, con la ripresa degli Stati Uniti, dell’Est Europa, dell’Inghilterra e del Nord Europa, anche se i consuntivi si faranno a fine anno’. Alla crisi del mercato tedesco l’Enit risponderà con un piano promozionale straordinario di quasi 6 milioni di euro per rilanciare il turismo familiare, attraverso un accordo con l’Adac, l’Automobile club tedesca. E sulla Cina, che rappresenta l’opportunità del futuro, Caligiuri spiega che è allo studio l’allungamento del permesso di soggiorno a 30 giorni (ora sono soltanto sei) per i gruppi di turisti che vengono in Italia. (riproduzione riservata)