Turismo: la tedesca C&N negozia anche con Accor

31/08/2005

IlSole24Ore – finanza internazionale

Martedì 11 Aprile 2000

Turismo, la tedesca C&N negozia anche con Accor

PARIGIIl gruppo alberghiero Accor (partecipato di Worms) sta trattando per una partnership con alcuni gruppi europei del settore turistico, tra cui la tedesca C&N. Lo ha indicato Jean-Robert Reznik, direttore del gruppo francese, confermando indiscrezioni apparse sulla stampa specializzata francese. Secondo «Tour Hebdo», Accor avrebbe in corso colloqui anche con la Tui, numero uno del settore in Germania. Del resto anche da parte dei tedeschi le trattative appaiono a tutto campo.

Intanto la C&N, numero due tedesco, ha previsto a fine aprile una decisione sulla sua proposta di acquisizione delle attività turistiche della francese Havas Voyages. Lo ha detto un portavoce, Dagmar Rotter, affermando che «attualmente abbiamo in corso intensi colloqui con Havas Voyages, che speriamo possa prendere una decisione al più tardi entro fine mese». Il gruppo tedesco, peraltro, è impegnato anche nel tentativo di acquisizione della britannica Thomson Travel. A questo proposito, ieri è trapelato che la famiglia canadese Thomson ha aumentato la sua partecipazione in Thomson Travel dal 21,3 al 22,7 per cento. Attraverso la holding Woodbridge, la settimana scorsa aveva portato la sua quota dal 19,2 al 21,3 per cento. Inoltre venerdì scorso David Thomson, rappresentante della famiglia nel board, ha rassegnato le dimissioni, con una iniziativa vista da molti contrassegnata dall’obiettivo di dare alla famiglia la massima indipendenza decisionale, in qualità di principale azionista del gruppo. Thomson ha respinto l’offerta da 130 pence per azione di C&N, ma quest’ultima ha fatto sapere di poter aumentare la sua offerta.