Turismo etico: il Vaticano scende in campo

04/06/2003

ItaliaOggi (Turismo)
Numero
131, pag. 13 del 4/6/2003
di Gianfranco Nitti


Turismo etico.

Il Vaticano scende in campo

La Chiesa scende in campo in favore dell’industria dei viaggi e di un turismo a misura d’uomo. ´Attraverso il turismo, si può attivare il senso di solidarietà e di rispetto culturale, che sono le principali risorse strategiche dello sviluppo sostenibile’, ha affermato monsignor Pietro Monni, osservatore permanente della Santa Sede presso l’Organizzazione mondiale del turismo (Omt), alla riunione della commissione regionale per l’Europa dell’Omt svoltasi la scorsa settimana a Malta. Il tema del seminario, trattato dalla Commissione, era l’integrazione europea a fronte dell’allargamento dell’Unione e lo sviluppo del turismo.

´È essenziale’, ha esortato il rappresentante vaticano, ´parlare di turismo nell’ambito dell’allargamento della Comunità europea, per molteplici ragioni di carattere culturale e sociale, ma anche per gli aspetti più religiosi. Una politica di sviluppo sostenibile, pianificata a livello comunitario, potrebbe condurre a un significativo incremento del dialogo culturale e sociale tra le nazioni’.

Il Vaticano segue con particolare attenzione lo sviluppo delle attività legate al turismo, che promuova non soltanto la crescita economica dei diversi paesi che accolgono i flussi dei viaggiatori, ma anche un’identità comune e uno spirito di collaborazione reciproca. Secondo il rappresentante della Santa Sede, infatti, ´l’integrazione dei popoli europei non significa appiattimento e massificazione, bensì sviluppo della conoscenza reciproca, nel rispetto delle differenti tradizioni presenti nel Vecchio continente’.

In particolare, ´nel settore turistico non è sufficiente promuovere solo un concetto di qualità legato alla realizzazione di servizi e infrastrutture; ma tale concetto si deve estendere alla qualità delle relazioni umane. Per questo’, ha concluso Monni, ´assume una particolare rilevanza il ruolo che può svolgere il turismo sotto l’aspetto sociale’.