TURISMO – CONTINUANO LE TRATTATIVE PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO NAZIONALE

17/11/2009

17 novembre 2009

Turismo – Continuano le trattative per il rinnovo del contratto nazionale

Sono riprese le trattative per il rinnovo del contratto del Turismo: il primo appuntamento di una fitta agenda che vedrà le parti datoriali appartenenti alla Confcommercio e le organizzazioni sindacali impegnate per tutto il mese di novembre.
I primi temi affrontati sono stati: bilateralità, terziarizzazione, apprendistato e orario di lavoro. È obiettivo comune, sul tema della bilateralità, quello di trovare una soluzione alla frammentazione del settore, rivedere l’organizzazione e la regolamentazione degli enti per evitare la dispersione e lo spreco di risorse, salvaguardando la natura contrattuale.
In questa fase economica difficile la proposta è di ridefinire le modalità di sostegno al reddito.
“Concordiamo sulla necessità di regolamentare questo istituto” sostiene la Filcams Cgil “nella nostra piattaforma chiediamo tra l’altro, che venga verificata la possibilità di creare un unico ente bilaterale per il settore. Dobbiamo sicuramente, in questa momento, ridefinire il sostegno al reddito, ma come una nuova forma di sostegno ai lavoratori in difficoltà, e non come ammortizzatori sociali, che sono invece di competenza del Governo e della fiscalità in generale.” “Quello che dovremmo fare” prosegue la Filcams “è definire una proposta comune da presentare al governo, per affrontare concretamente il tema degli ammortizzatori sociali”.
Altro argomento affrontato è il problema delle terziarizzazioni, pratica sempre più diffusa e contraria ad una necessaria politica di rilancio del settore. Occorre su questo, individuare soluzioni che riguardino qualità e professionalità del lavoro.
La Filcams infatti chiede che nel cambio appalto venga garantito al personale il mantenimento del CCNL del turismo, il livello economico e la contrattazione integrativa ed il mantenimento del posto di lavoro nei casi di cambio appalto richiesta non totalmente condivisa dalle parti datoriali.
Apprendistato e orario di lavoro saranno ulteriormente approfonditi nei prossimi incontri, per i quali le parti datoriali si sono presi l’impegno di definire un documento esaustivo con le risposte agli argomenti trattati.
Appuntamento a giovedì 19 novembre per discutere di alcuni temi di carattere sindacale; la stagionalità, la classificazione del personale e i diritti di pari opportunità; ed altri temi proposti dalle parti datoriali ancora in via di definizione.