Turismo, cinque mesi record

28/05/2001

 






Domenica 27 maggio 2001



Turismo, cinque mesi record

MILANO. Mai così record per il turismo in Italia. Il 2001 registra già grandi numeri e gli albergatori presentano le loro credenziali al nuovo governo, «forti» dei dati dei primi cinque mesi dell’anno. Da gennaio a maggio 71 milioni di pernottamenti (+2,2% rispetto al 2000). Di questi, 38 milioni sono stati totalizzati dalla clientela italiana (+1%) ma la sorpresa maggiore viene dall’aumento degli stranieri, quasi 33 milioni di pernottamenti, con un incremento del 4%.

«Si prevede che quest’anno il giro d’affari complessivo del turismo sfonderà i 150 mila miliardi di lire (contro i 143 mila miliardi dello scorso anno) – ha detto il presidente della Federalberghi, Bernabò Bocca all’assemblea riunita ieri a Rimini. E sfonderà il muro dei 60 mila miliardi di lire di valuta estera spesa in Italia per turismo. un altro dato importante viene sul fronte dell’occapazione dove si potrebbero toccare a fine anno i due milioni e 100 mila unità lavorative (+5% sul 2000).
Tra le priorità che Federalberghi porrà al nuovo governo, c’è una politica che punti alla riqualificazione dell’ambiente («non c’è turismo nel degrado») e grandi opere pubbliche che «avvicinino» il Mezzogiorno e migliorino le reti, dalle strade agli aeroporti.
Sul fronte dell’occupazione, si chiedono una serie di misure e agevolazioni; prima fra tutte il riconoscimento di un credito di imposta per le assunzioni anche con contratti a termine.