Turismo boom gli incassi salgono del 10%

02/11/2000



Logo Repubblica.it

2 Novembre 2000Oggi in edicola Pagina 36
Turismo boom gli incassi salgono del 10%
In sette mesi 32 mila miliardi


ROMA – Quest’anno le vacanze sono state fatte in Italia: per il turismo – grazie anche all’effetto Giubileo – il 2000 sta diventando un anno da boom. Lo testimoniano i dati sui primi sette mesi forniti dall’Ufficio italiano cambi: da gennaio a luglio le spese dei viaggiatori stranieri nel nostro paese sono salite del 10 per cento a 32.800 miliardi, mentre quelle degli italiani all’estero hanno raggiunto 17.300 miliardi (più 0,8 per cento). Il saldo netto positivo tocca quindi i 15.500 miliardi, 2.800 in più rispetto al ’99. I dati disaggregati evidenziano l’effetto-Giubileo: la spesa per motivi religiosi o per pellegrinaggi è salita infatti del 682 per cento. Non va invece molto di moda il viaggio di nozze degli stranieri in Italia (le entrate da questa voce sono diminuite da 115 a 81 miliardi) e le vacanze alle terme (dai 372 ai 100 miliardi).
Nel solo mese di luglio la bilancia dei pagamenti turistica ha mostrato un saldo netto positivo di 4.200 miliardi, visto che i viaggiatori stranieri in Italia hanno speso 7.500 miliardi, mentre le tasche degli italiani all’estero si sono alleggerite solo per 3.300 miliardi.
Quanto agli italiani in movimento oltre frontiera, il capitolo vacanze segna un incremento di poco meno di 500 miliardi, a 2.558 miliardi, nel secondo trimestre 2000. Sono diminuiti i viaggi per motivi di studio (da 494 a 296 miliardi spesi), mentre i viaggi di nozze oltre confine mostrano un appeal crescente: l’esborso relativo è stato pari a 320 miliardi contro i 273 del secondo trimestre ’99.
Quanto alle modalità di pagamento sia fra gli stranieri che fra gli italiani aumenta l’uso delle carte di credito.